accedi   |   crea nuovo account

Pigra

Sto come una gatta,
rotolando tra lussuosi desideri morbidi.
Gomitoli colorati da disfare lentamente,
goduria sottile e viscerale,
profumo di pelle, dolce.
Sdraiata su poltrone di pensieri vellutati
guardo il tempo andare via.
Bolle di sapone nell'aria calda
portano dentro microcosmi di ricordi,
lucide scoppiano.
Rimango trasparente a cullarmi,
su un'amaca di piacevole niente.

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/09/2013 04:58
    molto apprezzata, complimenti.

5 commenti:

  • Anonimo il 24/08/2011 10:14
    "Sdraiata su poltrone di pensieri vellutati..." bellissimi versi!
  • Adamo Musella il 05/03/2010 01:07
    Semplicemente felina trasmetti tutta la libertà di questo amico domestico. brava Roberta. baci
  • Paola B. R. il 24/02/2010 19:08
    Come ti capisco, sono pigra anch'io, è bene che non mi fermi se no non riparto!!! Piaciuta!!!!
  • laura marchetti il 24/02/2010 17:58
    rendi proprio l'idea, solo che quando mi metto sul divano... arrivano di prepotenza i miei gatti!!
  • Anonimo il 24/02/2010 17:02
    L'amaca di piacevole niente è proprio una bella cosa!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0