PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A mio nonno

Ho toccato
ho sentito
ho risvegliato
quell'amore in disparte
nell'ombra immerso.
Ho toccato
qualcosa che ricorda
te.
Un giorno,
un momento,
quella gioia dolore,
divertimento e tristezza.
Era lì
dietro la porta
tra la polvere;
solo il passo veloce
lo solleva un po'.
Ho toccato una moneta dal valore di un amore infinito,
ho risvegliato quell'amore e l'ho rapinato
dalla banca della mia vita.
Ho sconvolto quel momento risentendo la tua voce,
ho visto le risate,
ho avuto quell'amore tra le mie dita,
si è appoggiato come la tua mano sul mio volto
ed io ho sentito
una scossa di tutti i nostri ricordi;
e poi il mio pianto.
Ho riportato quell'amore e l'ho riposto tra la polvere.
Adesso attendo,
qualcos'altro farà riemergere il nostro amore sommerso.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Francesca La Torre il 24/02/2010 23:04
    Bellissima, miha lasciato senza respiro!
  • loretta margherita citarei il 24/02/2010 21:04
    dolcissimi ricordi, belle commoventi emozioni, bravo
  • Anonimo il 24/02/2010 19:49
    Molto tenera, sono ricordi che non si cancellano mai!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0