PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Comune destino

Pensavo che
le pagine morissero gialle
svuotate, ossidate, martoriate
dal solito male
gli anni passati

invece ho visto singole lettere
staccarsi, storpiarsi, mutarsi
e quasi le parole diventare illeggibili
muto scherzo
di una pagina ancor bianca
serena, salvata.
.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0