accedi   |   crea nuovo account

La Terra Ringhia

Come pulci e zecche attaccate
ad uno stupendo Terra.. nova,
ormai vecchio e stanco

attacchiamo con pizzichi e morsi,
rompendo armonie antiche
mentre Fido corre
nello sconfinato prato dello spazio.

Il legnetto del destino
lanciato da Tempo
affonda nel lago di sangue
quotidiano.

Ringhia,
non ricorda giochi nè svaghi,
l'insetto è ora che paghi.

Scrollati da stanca rabbia
ci perdiamo nella sabbia.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 08/11/2013 14:47
    Il tema è la mia battaglia quotidiana, nel mio piccolo.
    Purtroppo la moltitudine non è sensibile o fa finta di non sapere.
    Il verso è molto piacevole e il contenuto filosofico lo inpreziosisce.
  • Andrea Arvati il 09/03/2010 03:40
    l'insetto è ora che paghi... molto bella, danzante
  • Simone Scienza il 25/02/2010 21:38
    Fabio, se non hai ne vomito ne capogiri, direi che... non è così grave
  • fabio martini il 25/02/2010 21:14
    non ci ho capito una mazza pero' mi e' piaciuta... sara' grave?
  • Anonimo il 25/02/2010 16:19
    sai che avevo letto "sco(n)finato paRto dello spazio"? stonava un po' con tutta la traslazione, ma allargava molto il concetto. dovrò chiamare un oculista ahahaha!!
    molto carina questa poesia, la tua fantasia è sconfinata^^
  • karen tognini il 25/02/2010 14:39
    Simo... bravo.. sai... far ridere.. ma anche pensare!
  • loretta margherita citarei il 25/02/2010 14:22
    è la cruda realtà di oggi, bei pensieri simone.
  • Marhiel Mellis il 25/02/2010 13:50
    Forte.. forte.. riesci a rendere apoteosi qualsiasi situazione... Spirito burlone ma grande e fino osservatore di realtà!!!
  • Donato Delfin8 il 25/02/2010 13:34
    Ottima Sim.
    un bel musetto Icaro
    ehi e la dedica x il compleanno del "fratellino peloso" ?
  • Vincenzo Capitanucci il 25/02/2010 13:14
    Bravissimo Simone questo Terra nova... ha ben ragione di ringhiare... di questa zecca umana... che gli succhia il suo sangue nero... qui ci vuole una scrollata... e purtroppo si scrolla... per essere una Terra nuova... con un uomo nuovo...

    Forza Fido... portami un osso nuovo... magari un po' più fluido... flessibile...
  • laura marchetti il 25/02/2010 12:54
    è bella ed efficace l'immagine di insetti attaccati al Terra... nova con ironia hai descritto una realtà che condivido

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0