username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il verde del muschio

Il verde del muschio nelle ombre
la sera qui cala veloce.
Sei sola di nuovo, la mano ferita
e l'eco del mondo di ieri
mottetto scaltro del piccolo amico.

La rosa che storce il capo mendica
i tuoi ricordi, tra fronde di pino
la memoria ti assale fresca.

Di ieri cerchi la traccia nell'ombra
veloce che cambia.
Risali nel buio del sonno, primule
e castagni accompagnano frane
ti paiono, nel male una luce.

E sorge la notte, ancora bendata.
E sogni la luce, dimentica sposa.

Qui la notte morde rapace.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Sergio Fravolini il 19/04/2010 17:41
    La notte... il buio e poi il niente.

    Sergio
  • Anonimo il 03/03/2010 13:08
    Sei molto brava! Complimenti. Ciao
  • Anonimo il 01/03/2010 11:19
    Scrivi veramente bene. Complimenti.
  • Maurizio Cortese il 27/02/2010 00:09
    Versi davvero evocativi di una situazione interiore che si trasferisce nella natura, trovando in essa rispondenza; l'andamento secco e tagliente fa risaltare un lessico prezioso.
  • loretta margherita citarei il 26/02/2010 21:48
    veramente ben scritta trasmette le emozioni che hai descritto bravissima
  • Anonimo il 26/02/2010 18:58
    bellissima. tutti gli elementi al posto giusto, il linguaggio al solito curatissimo ed evocativo. alla faccia di chi si crede poeta e scrive le solite quattro cose. brava, isabella, rara avis simillima cycno

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0