username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non ricordo il tuo viso

Non piangere mi dicevo,
i desideri del cuore toccano,
il dolore che si porta via,
la solitudine,
la mancanza di te,
ed il vento muove i sogni.
Non ricordo più il tuo viso,
padre mio,
ed il cuore è ora al sicuro
dal vento che soffia
sui solchi dei sentieri
il tormento dei miei pensieri.
Soffiami, soffiami d'inverno,
stracolmo di un arcano paradiso
all'ombra del tuo sorriso
che si è spento
in quella sera d'estate
che hai chiuso gli occhi,
lasciando al buio il mio viso.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • sara meneghello il 19/02/2015 13:31
    Solo una cosa:MI HAI FATTO PIANGERE! Quanto vorrei essere capace di scrivere così per il mio Papà, R. I. P ADORATO PADRE!
  • Antonio Pani il 08/03/2010 09:18
    Intensa e toccante. Versi accorati e ricchi di profonda consapevolezza e grande maturità (riferiti alla vita). "... il cuore è ora al sicuro...", un verso che mi è piaciuto davvero tanto. Molto bella. Scusa per il commento "fiume", a rileggersi, ciao.
  • anna rita pincopallo il 02/03/2010 09:48
    bellissima e toccante poesia. veramente molto brava
  • Aedo il 27/02/2010 00:38
    La tua poesia ha toccato le corde dell'anima: un affetto prorompente, che va al di là del tempo... "Il tuo cuore forse è adesso al sicuro dal vento che soffia", ma lui ti donerà sempre un sorriso e un battito di vita. Bravissima!
    Ignazio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -