PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

gocce di pioggia

L’esercito dei miei morti
sfila sorridendo
ed io con voce da radiocronista
urlo i nomi

Le tenebre dei ricordi
inibiscono ogni reazione.
Nomi sepolti dall’oblio del tempo.

Le gocce di pioggia
interrompono la corsa
schiantandosi sul vetro dell’auto

Annegati nello slow down frenetico di questa autostrada

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Ajeje Brasorv il 21/08/2008 14:21
    ci sono delle parole davvero poco poetiche
  • sara rota il 30/04/2007 08:32
    All'inizio leggendola mi sembrava di rivivere una guerra, poi ho compreso la visione della strada piena di traffico e di malinconica noia... questo ovviamente è il mio modesto punto di vista.
  • alberto accorsi il 04/01/2007 21:23
    OK.
  • Enrico Boncompagni il 04/01/2007 15:06
    Un'immagine immersa di buio e pioggia, con i ricordi che balzano fuori sgraditi.
  • francesco sobberi il 04/01/2007 15:03
    Ho ascoltato il tuo consiglio ed ho tolto alcuni aggettivi. Grazie e Buon Anno
  • alberto accorsi il 03/01/2007 20:08
    Vi ravviso un comune sentire, un affinità di "stile". Se proprio debbo esser pignolo, io toglierei qualche aggettivo ma è questione di gusti s'intende.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0