accedi   |   crea nuovo account

Arenile

gatto randagio
fra le sbiadite barche
di una spiaggia abbandonata
ciotoli levigati, giorno dopo giorno
dall'eterno salino.
grida di gabbiani
rompono la monotonia della risacca invernale

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • ignazio de michele il 28/02/2010 17:53
    Signora Bianchi, grazie
  • Anonimo il 28/02/2010 17:20
    scusa... ma ormai leggo nella tua poesia molto di più che semplice paesaggio, ma qualcosa di molto più profondo...
    ... BRAVO!!!!... raramente ho rispecchiato sentimenti ed emozioni in parole penellate su tela...
  • ignazio de michele il 28/02/2010 13:24
    commenti, graditissimi.
  • loretta margherita citarei il 28/02/2010 09:51
    bella descrizione marina piaciuta
  • laura marchetti il 28/02/2010 09:36
    con poche parole sai regalare sensazioni... sensazionali scusa il gioco di parole

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0