accedi   |   crea nuovo account

Gabbiani

arrivano alla spicciolata
al vecchio ponte
i gabbiani
han lasciato la foce all'alba
fra la bruma mattutina
risalgono il fiume radenti all'acqua
sorretti e sospinti
dalla fresca brezza marina.
dopo tutti, il vecchio gabbiano
maestoso, lento
quasi passasse in rassegna i suoi, le sponde
arrivato al ponte
apre il carosello di voli e grida
sotto il primo raggio di sole

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • nicoletta spina il 28/02/2010 23:37
    Amo i gabbiani... così ben descritti da queste tue parole.
    Volo con loro e con le ali di questa bella poesia.
  • Anonimo il 28/02/2010 13:31
    Un quadro naturale descritto in modo perfetto
  • ignazio de michele il 28/02/2010 10:43
    commenti graditi, un ossequio.
  • loretta margherita citarei il 28/02/2010 09:39
    belle immagini marine, piaciuta
  • laura marchetti il 28/02/2010 08:48
    adoro i gabbiani e l'idea di libertà che essi rappresentano e con la tua poesia volo insieme a loro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0