PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Di chi siamo servi?

Di chi siamo servi? Ecco il dilemma...
Siamo i figli di Dio o servi?
Chi vede qui il problema
ed esser servo ci sembra offensivo,
perchè da figlio non si comporta,
ma segue invece il suo istinto compulsivo.
Istinto non è dell'anima o d'intelletto,
non è cosciente, per cui non è perfetto.
Segue impulsi, passioni, trasgressioni.
non è lucido per seguire vocazioni.
Dio, pero, è un padre santo e geloso,
non vuole vedere i suoi figli
per le strade sporche e impetuose.
Lui ci ama con amore fedele e sincero,
non ci abbandona e nel nostro ritorno spera.
Dio è giusto e ci da la scelta
di seguire la luce o di fare come lo stolto,
che per la sua inguaribile follia
vive nel peccato senza malinconia.
Cerca il denaro ad ogni costo,
accetta tutte le indecenti proposte,
pur di fare carrièra va sempre più in basso,
e quando pensa di salire, cade in fondo ad un fosso.
Solo lì si accorge che è troppo buio,
in quel fosso puzzolente ha perso il proprio "io",
e grida, implorando, nella sua sofferenza
di avere almeno una speranza.
Non ride più, non spettegola e non si compiace,
perché in quegl'abissi a nessuno piace.
Lui lì è "nessuno", è l'anima persa,
non ha più il potere di essere diverso.
Non possiamo peccare un po' qua e un po' là,
sperando che Dio ci perdonerà.
Dobbiamo prendere una seria decisione:
servire il Signore con le nostre azioni.
Delle tenebre, cosi, non avremo mai paura,
il sole abbagliante illuminerà il nostro futuro.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 02/02/2016 10:13
    Condivisa ed apprezzata da farti i miei più vivi complimenti!

3 commenti:

  • Rosarita De Martino il 16/12/2012 19:12
    Noi siamo soltanto figli amati da Dio, ma dobbiamo vivere nell'umiltà del servizio fatto per amore suo. Tutto il segreto del nostro cammino di fede consiste nel percepire la presenza di Dio nel nostro quotidiano. Con viva stima. Rosarita
  • laura marchetti il 28/02/2010 18:50
    l'umiltà è una dote molto preziosa e allora preferisco essere serve che comandare ciao scrivi molto bene
  • loretta margherita citarei il 28/02/2010 09:30
    gesù stesso diceva che era venuto per servire, vedi il lavare i piedi agli apostoli, prima della passione, ma dobbiamo ricordarci che siamo uomini, che commettiano errori, fidiamoci della misericordia divina, piaciuta molto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0