username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Koeln

Gitano i tuoi passi
erano su cammini innevati.

Lei era sposa
di bianco adornata.

Gitano la tua sorpresa
era a quella finestra.

Lei era donna
nel viso arrossita.

Gitano il tuo sguardo
era lungo il palco.

Lei era attrice
dall'accento suadente.

Gitano la tua curiosità
era scritta su carta.

Lei era materializzazione
di una riflessione.

Gitano i tuoi paragoni
erano con i tempi passati.

Lei era colta
figlia di Agrippina.

Gitano il tuo sospiro
era nell'imbarazzo.

Lei era un battito
di un desiderio manifesto.

Gitano il tuo orientamento
è ora tracciato.

Lei è luce
nella tua notte.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

56 commenti:

  • Adamo Musella il 26/06/2010 11:28
    Inevitabilmente in cammino, senza mai guardarsi indietro la strada si alterna; ma a volte una sosta può diventare un'occasione di vita. Amo il gitano che ciascuno di noi ha dentro di se. Bellissima la tua lettura Susanna. un bacio.
  • Susanna Contadin il 24/06/2010 22:06
    Mi piace molto l'andamento musicale di questi versi! L'attenzione del lettore viene portata ora su un personaggio, ora sull'altro, e questa struttura riflette l'instabilità del gitano che però alla fine trova nella misteriosa figura femminile un punto fermo nella propria vita... Veramente molto bella, bravo! S.
  • Adamo Musella il 05/06/2010 19:41
    Un canto tutto gitano colma il nostro desiderio di esserci. grazie Gia. ciao
  • Adamo Musella il 05/06/2010 19:40
    Grazie della lettura Cristina, un bacio.
  • - Giama - il 05/06/2010 09:56
    La leggo e sento un canto nella notte... un canto gitano.
    Le dita muovono sulle corde della chitarra come i versi muvono sulle corde del desiderio...

    Ottima!
  • Anonimo il 02/06/2010 14:36
    Bellaaaaaaaaaaaaaaaaa!
  • Adamo Musella il 02/04/2010 22:54
    Grazie della lettura Sara, un bacio.
  • sara zucchetti il 02/04/2010 22:17
    molto bella bravo, con un bel finale
  • Adamo Musella il 22/03/2010 18:52
    Illuminati ora compiono gli stessi passi. grazie della lettura Vincenzo. ciao
  • Anonimo il 22/03/2010 12:41
    A passo di danza, due anime sono ora nella stessa luce. Bravo Adamo. Ciao.
  • Adamo Musella il 10/03/2010 00:57
    I versi sono la voce del gitano il cui desiderio era nella luce della sua notte. grazie molte Sabrina. baci.
  • Anonimo il 10/03/2010 00:32
    bellissima! mi sono piaciuti moltissimo questi versetti: "Lei era un battito di un desiderio manifesto" e anche "Lei è luce nella tua notte"
    complimentoni
  • Adamo Musella il 09/03/2010 01:35
    Il gitano si muove nella città della luce e le sue parole sono un rilfesso di un canto... molto intensa la tua lettura Esther. un bacio.
  • esther iodice il 08/03/2010 21:39
    qualsiasi cosa aggiungerei per dire il mio pensiero sarebbe superfluo, perchè il tuo canto di passione e di volgia che nasce e nell'eternità riecheggia, vive in questi versi
  • Adamo Musella il 06/03/2010 22:08
    Il gitano sospira al pensiero di lei... la luce un segno nella sua notte. grazie cara Alice. un bacio grande.
  • Adamo Musella il 06/03/2010 20:16
    I versi sono i passi del gitano che vive nel respiro di lei. grazie Giovanna. un bacio.
  • alice costa il 06/03/2010 11:24
    .. semplicemente magnifica...
    una donna che arrossisce... e un gitano... per la luce di una notte...
    poesia fantastica!!!!
  • giovanna raisso il 05/03/2010 23:40
    gitano nei passi.. curiosità .. sguardo.. sospiro..
    lei sposa.. donna.. attrice.. forse solo battito..
    luce.. in una notte che non sembrava cercarla..
  • Adamo Musella il 05/03/2010 22:39
    I gitani amano con passione e anche quando ripartono soffrendo continuano ad amare. bellissima la tua lettura Fernando. ciao amico.
  • Adamo Musella il 05/03/2010 21:39
    Possono il vento e la pioggia farci dimenticare l'estate? allo stesso modo la mia è una speranza ad occhi aperti... amo la poesia. un bacio Anna.
  • Fernando Biondi il 05/03/2010 21:39
    una dellissima ode all'amore gitano, l'amore che vive sempre, ma non riesce mai ha fermarsi, che non ha meta nè dimora, se non il cuore di chi lo vive, poesia bellissima
  • Dolce Sorriso il 05/03/2010 21:28
    che ami l'arte e la poesia si vede si sente...
    bravissimo Adamo
  • Adamo Musella il 04/03/2010 20:18
    l gitano è un cittadino del mondo; io ne sono attratto dalla libertà. grazie Don. ciao
  • Don Pompeo Mongiello il 03/03/2010 20:26
    Io la vedo come bellissima dedica ai gitani, e credo che la meritano. Bravo!
  • Adamo Musella il 02/03/2010 23:17
    Un viaggio in due potremmo dire... l'aria serena mi conciliava la meraviglia con la ragione, ma alla fine poi ha prevalso... un bacio grande grande cara Monichina.
  • Adamo Musella il 02/03/2010 23:14
    Certo questi gitani sono cittadini del mondo e amano, amano... e qualche volta tra una cosa e l'altra amano anche scrivere. grazie Loretta. un bacio.
  • Adamo Musella il 02/03/2010 23:12
    Cosa sarà che fa muovere la mano di un poeta stanco... e ancora ne potremmo leggere di poesie di De Gregori. Amo l'arte e sperimento di continuo e faccio viaggiare gitani o aspiranti poeti (io) fino allo sfinimento. Grazie della lettura K. Lear. ciao
  • Anonimo il 02/03/2010 19:00
    Ich bin zufrieden!!!!
    Bella, gia' assaporata sul tuo blog, mi hai regalato un viaggio a Colonia immaginario che pero' e' come se avessi fatto, leggendoti. Monichina
  • loretta margherita citarei il 02/03/2010 16:05
    bei versi, ben scritti, complimenti, ma anche i gitani amano e con passione
  • K. Lear il 02/03/2010 14:26
    Complimenti, per caso ti piace De Gregori? Mi sembra di avvertirne un influsso...
  • Adamo Musella il 01/03/2010 19:14
    Un desiderio nasce così bello e dolce, cosa importa cosa accade dopo, quello che scriviamo sono sospiri ad alta voce. che dolce che sei Anna. un bacio grande
  • Adamo Musella il 01/03/2010 19:13
    Le parole son tali se abbiamo la fortuna di esser letti... davvero gentile M. Vittoria. baci.
  • Adamo Musella il 01/03/2010 19:12
    Caro Denny la poesia è la nostra passione, diviene bella soprattutto grazie al lettore che sa recepire il valore profondo che a chi scrive spesso sfugge. grazie molte. ciao.
  • Adamo Musella il 01/03/2010 19:09
    Il gitano si racconta fosse animato da fasci di luce e voce suadente... grazie molte Francesca. un bacio.
  • Adamo Musella il 01/03/2010 19:08
    Le ali ai piedi, Mercurio se non mi sbaglio, potremmo augurarci tutti noi un simile potere; sai come potremmo vedere il mondo in lungo e in largo... veri gitani saremmo, ma non per questo viviamo delle emozioni che ci segnano un vita intera. So di ritrovarti nelle mie scelte, nei miei desideri e in queste mie continue peripezie letterarie... siamo gemelli e allora lasciamo una nota di colore e cantiamoci sopra. Un bacio dolce, mia cara gemella.
  • Adamo Musella il 01/03/2010 19:04
    Il mio unico merito quello di raccontare, le emozioni vengono da dentro vivendo certi momenti. Si alla fine una luce nella notte del gitano, credo sia un dono condivisibile. Sempre attenta nella lettura cara Cinzia. un bacio grande.
  • Anna G. Mormina il 01/03/2010 18:39
    "... Gitano il tuo sospiro, era nell'imbarazzo...", ... triste non poter realizzare i propri sogni... Adamo è molto bella!!!... un bacioneee!!!
  • M. Vittoria De Nuccio il 01/03/2010 14:33
    Bellissimissima!!!!
  • francesca cuccia il 01/03/2010 11:43
    Bellissime parole, bel finale, bei sentimenti bravo.
  • denny red. il 01/03/2010 04:02
    mi piace! bella poesia, ben scritta.
  • Anonimo il 01/03/2010 01:22
    Bello, vederti perlustrare nuovi sentieri.
    La tua anima gitana, fa bene ad andare alla ricerca di nuovi stili, così come, di nuove emozioni, per riempire quelle crepe e per colorare d'azzurro ogni singolo giorno.
    Sai che sono una gitana dentro e mi piace l'aroma di questa tua poesia.
    Un canto di desiderio che fa nascere versi e dipingere sogni.
    Bellissimo il finale
    complimenti Gemello
    Ciao
    Angelica
  • Cinzia Gargiulo il 01/03/2010 00:18
    Una poesia molto suggestiva con una chiusa ottima!
    Bravissimo Adamo.
    Bacioni...
  • Adamo Musella il 28/02/2010 22:55
    Una frenesia che mi porta a sperimentare e ancora a cercare sentieri diversi, poi questo gitano è fortunato e i versi escono facili su tanta luce nella sua notte. Cara Daniele sempre meravigliosa nelle tue letture. Grazie e un bacio.
  • Adamo Musella il 28/02/2010 22:52
    In effetti quel gitano canta in suo onore con parole che ricordano un sogno, un desiderio... che bella lettura Sabrina. un bacio.
  • Anonimo il 28/02/2010 22:22
    Adamo, ogni volta mi stupisci con un modo nuovo di poetare. Ma sempre maestro nel comporre versi!
    La poesia è bellissima, il desiderio del gitano di fronte alla donna che con versi suadenti gli ispira desiderio e diventa luce nella notte... bella bella, complimenti ancora!
    Ti abbraccio..
  • Anonimo il 28/02/2010 20:34
    Su una traccia cantilenante ha messo delle parole stupende e ne è venuto fuori un lavoro, che personalmente, mi piace molto. La voto con cinque stelle.
  • Adamo Musella il 28/02/2010 20:11
    Il soggetto è di grande bellezza. grazie della visita Karen. un bacio
  • karen tognini il 28/02/2010 19:48
    Bellissima.. veramente!
  • Adamo Musella il 28/02/2010 19:45
    Troppo lievi le parole, troppo poche le note. Troppo emozionato il gitano al suo cospetto. Lei bellissima nelle sue vesti. Grazie dolcissima Lau. un bacio.
  • laura cuppone il 28/02/2010 19:29
    benvenuta bellezza
    di versi vestita...
    e tu l'hai condotta qui... ora...

    grazie onda...

    bacio!
    Lau
  • Adamo Musella il 28/02/2010 19:26
    Grazie mille Paola. un bacio
  • Adamo Musella il 28/02/2010 19:26
    Che la bellezza sia di Kolen è innegabile... che lo sia io che dire... ben tornato amico sud americano. ora armati per Cagliari. ciao Giuliano.
  • Adamo Musella il 28/02/2010 19:24
    La poesia come dedica a un luogo e i gitani poi sono cittadini del mondo. grazie poliglotta Donato. ciao
  • Anonimo il 28/02/2010 19:22
  • giuliano paolini il 28/02/2010 18:01
    musella è un uomo molto bello
  • Donato Delfin8 il 28/02/2010 17:47
    Ja, ich "ingrippa" dieser magischen Stadt.
    Schöne Bilder. Mit doppelter Bedeutung. Stimmt das?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0