username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Marzo non lo sai

Marzo ora
vai incontro al mio cielo...
E il tuo sbuffo non m'impressiona
pur se ti scontri con strambe alchimie
nel fiato che s'accorcia dell'inverno.
Belle giornate infili quasi per caso,
nuvoloni di baldoria di pioggia e vento
poi insegui,
per essere giocoso o impertinente
tra l'algida mano
di penombre serali, o il fiore annunciante
la leggiadra primavera
che incede già di danza malgrado te.
Marzo nervoso oppure sorridente,
mai deciso sei qui
con gorgheggi di sole sul mio viso
e rincorse d'ombre grigie... all'orizzonte.
Sei come il mio cuore e tu non lo sai.

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Sergio Fravolini il 29/10/2010 13:41
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • Simone Scienza il 01/03/2010 15:22
    con gorgheggi di sole sul mio viso
    e rincorse d'ombre grigie... all'orizzonte.
    Sei come il mio cuore e tu non lo sai.

    Ottimi questi versi, brava

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0