username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La macchia

Nella voce del fiume si perde la coscienza
Dell'uomo la stupidità impera
in un gesto dalle conseguenze millenarie
l'indifferenza ascolta e commenta

si alzano barriere
inorriditi gli sguardi
esplodono accuse
tanto rumore... per nulla

il silenzio del fiume
non tragga in inganno
è in attesa
e la sua collera crescerà

solitario un germano reale
ignaro spettatore dello scempio dei secoli
ci guarda senza capire
non v'è sofferenza

quello sguardo piange petrolio

placide acque tinte di nero
rispecchiano l'anima dell'uomo
fragile barca destinata alla deriva
ammira la bellezza della natura

distruggendola

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • rainalda torresini il 03/03/2010 18:47
    Hai detto la pura verità. dobbiamo accontentarci di guardare la natura senza sopraffarla.
  • Cinzia Gargiulo il 01/03/2010 20:36
    Hai tratteggiato egregiamente lo scempio verso la natura che l'uomo da tempo ha commesso in nome della sua stupidità.
    Bravissimo!...
  • Salvatore Ferranti il 01/03/2010 18:55
    questa poesia mi ha molto colpito... davvero bravo
  • Anonimo il 01/03/2010 18:39
    Bellissima, profonda e vera.
  • vincent corbo il 01/03/2010 17:46
    Quest'opera è un inno alla stupidità dell'uomo ma anche al suo egoismo cieco.
  • antonio castaldo il 01/03/2010 17:43
    nuda e cruda... amaramente vera... comunque bella
    me la tengo!
  • Vincenzo Capitanucci il 01/03/2010 17:05
    Ma chi ha... coscienza... E'...

    Bravissimo Cesare... Il nostro Fiume di Vita...è stato un Pò... molto... in qui nato... da secoli... la stupidità umana impera... sull'impero del Sole... distruggendo Madre Natura... distruggiamo noi stessi... e Lei si sta rivoltando.. per Salvarci...
  • loretta margherita citarei il 01/03/2010 16:45
    è stato ed è un bel disatro ecologico, bellissima
  • karen tognini il 01/03/2010 16:15
    Applausi...

    veramente.. bravo!
  • Anonimo il 01/03/2010 15:22
    Bello e drammatico affresco. Molto piaciuta
  • Simone Scienza il 01/03/2010 15:19
    Cesare, la metto all'istante nei preferiti!
    Hai tratteggiato perfettamente di nero le nefandezze dell'uomo, ti applaudo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0