PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Era soltanto ieri

Non sapevo chi eri, ricordo..
era soltanto ieri
Tu piccolo e minuto insieme ad un bianco
volpino a pelo lungo come te, abbandonato, il tuo cane,
buono e mansueto come un pezzo di pane.
Volto scavato, solcato da profonde rughe di cemento
minuto, magro e piegato
Appoggiandoti a un bastone, lentamente, solo, procedevi
era soltanto ieri
Non conoscevo il tuo nome ma pensai di chiamarti
come fossi un amico tu, vecchio Simone
Abbandonato e di stracci vestito
Urlavi e imprecavi frasi sconnesse, si capiva solo che eran
sempre le stesse
I monelli per strada ti facevan boccacce
e tu li sgridavi con urli e minacce
Volevo solo scaldarti con parole e un sorriso,
piegato procedevi senza alzare il tuo viso
Passo lento, ma nello stesso tempo sicuro,
inseguivi un passato o forse un futuro
mentre piano ti allontanavi, insieme al tuo cane
era buono ricordo come un pezzo di pane
Anche oggi ritorno su quei vecchi sentieri
sei rimasto nel mio cuore
.. era soltanto ieri

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Auro Lezzi il 03/03/2010 08:03
    Attimi che restano indelebili, magari senza un perchè...
  • Paola B. R. il 02/03/2010 17:48
    Molto bella e malinconica...
  • loretta margherita citarei il 02/03/2010 16:31
    bei ricordi del passato, piaciuta
  • Anonimo il 02/03/2010 15:51
    Mi ha commosso tantissimo la tua poesia. Brava, brava, brava Laura!
  • Anonimo il 02/03/2010 15:45
    Ma da ieri ad oggi nulla è cambiato!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0