PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Momento immobile

Strabuzzo gli occhi
la mia faccia improponibile
sembra chiedere alla giostra
un altro giro poi
fermiamo,
basta
che i saltimbanchi
saltino più in alto
per cogliere nell'aria,
immobile frammento,
lo sguardo astratto
catturato dal momento,
dal gesto
mentre presto
son distratto
da cose ben più futili
da viaggi inutili
sulle strade del ritorno.

Un posto all'inferno
non lo riceverai per niente
devi guadagnarlo
col sudore della fronte.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Dark Side il 16/09/2010 00:26
    ottima poesia, mi è piaciuta molto
  • Deborah Cavazzini il 22/07/2010 13:28
    molto bella e scorrevole. Mi piace il ritmo.
  • Maria Rosa Cugudda il 21/07/2010 16:40
    piaciuta e condivida anche per il tema. APPREZZATA!
  • Anonimo il 20/07/2010 22:55
    Sempre brillante. Bravissimo!!!
  • Simone Scienza il 07/03/2010 21:46
    Illuminante, bravo

    Concordo la chiusa è ottima
  • Tim Adrian Reed il 06/03/2010 23:14
    Quello che mi piace del tuo modo di scrivere è che ogni tanto riesci davvero ad essere perfetto. Ogni parola è proprio dove dev'essere, suona così bene. L'ultima strofa, concordo, è stupenda.
  • Barbara Scarinci il 05/03/2010 23:28
    Bella Andrea... un posto all'inferno non lo riceverai per niente... l'ultima strofa mi ha colpito!
  • Anonimo il 03/03/2010 18:00
    Ottima, mi hai colpito. Stavolta sei stato grande anche tempo e verbo ben allineati.
    Mi piace.
  • vincent corbo il 03/03/2010 11:47
    Ungaretti dice: "La morte si sconta vivendo". Un verso che non ho mai dimenticato. E la tua poesia richiama alla memoria questo tema a me molto caro.
  • Anonimo il 02/03/2010 17:21
    Mi piace lo stile con cui scrive.
  • Anonimo il 02/03/2010 17:16
    Davvero bella Andrea, letta d'un fiato... e rimasto col fiato sopeso sino alla fine.
    Ok, sudiamo e sudiamo ancora un posto, inferno o paradiso che sia ce lo meritiamo... tutti.
    Bellissima complimenti ancora!
    Ciao, B. Roses.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0