username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sonata delle persone buone

Udii l'Appassionata di Beethoven
dentro un angolo remoto del cuore,
e vidi lacrime trattenute sui volti
estranei alla compassione.
Annusai il profumo del successo
che tanto seduce, m'inebriai
del sapore delle sue promesse,
e assaporai il gusto amaro
che lascia un'illusione.
Spogliato di ogni ambizione,
vivo con semplicità, ascolto
commosso Beethoven e non
mi chiedo più chi sono.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • tania rybak il 16/03/2010 15:59
    sei solo una magnifica persona, il più grande successo della bontà dell'anima...
  • Tony Golfarelli il 10/03/2010 09:46
    bella fabio, mi sembra di ascoltarlo beetoven
  • Anonimo il 09/03/2010 10:37
    lasciarsi andare alle note di beethoven... bella davvero
  • karen tognini il 08/03/2010 19:39
    Bella e melodiosa...
  • Adamo Musella il 05/03/2010 21:55
    L'arte ha un potere enorme sulla nostra anima, ci eleva fino a identificarci con l'infinito... le tue parole vanno verso quella direzione. superlativo Fabio. ciao
  • laura marchetti il 03/03/2010 08:24
    la semplicità e l'umiltà rendono il cuore sensibile MOLTO BELLA!!!
  • Dolce Sorriso il 02/03/2010 21:06
    bravo Fabio
    ottima poesia
    smack
  • loretta margherita citarei il 02/03/2010 20:59
    lezione d'umiltà che tanti gassati, dovrebbero apprendere, piaciuta
  • Anonimo il 02/03/2010 20:43
    Non chiedersi più chi siamo, ascoltando una musica che abbraccia la nostra anima. Bella, davvero.
  • Anonimo il 02/03/2010 20:25
    Bellissima, complimenti Fabio, la conservo.
  • B. S. il 02/03/2010 20:04
    Se davvero hai scoperto la grandezza della semplicità... hai fatto una grande conquista... Bravo!
    Molto bella, un bacio.
  • Anonimo il 02/03/2010 20:03
    o meglio chiediti pure chi sei, in virtù di quello che la vita ti ha dato e tolto, in virtù di colui che sei adesso. si cambia, i dolori ci cambiano, ci si evolve, si viene plasmati, le delusioni ci frenano, le cose belle ci incitano. è il gioco della vita, la colonna sonora che c'è di sottofondo ci aiuta a sognare ancora...
  • denny red. il 02/03/2010 19:52
    bravo fabio molto piaciuta!
  • Anonimo il 02/03/2010 18:49
    Sono nuova e mi sto guardando in giro. Siete troppo bravi. Mi sa che me ne scappo. Bellina forte, questa poesia.
  • cesare righi il 02/03/2010 18:38
    bella Fabio, un consiglio? continua a scrivere, prometti bene...
    musicale
  • Anonimo il 02/03/2010 18:26
    Bella e come te, semplice!!
    Ti abbraccio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0