username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Odio la matematica

Come un fiume in piena che travolge gli argini
Come sangue che sgorga da una ferita
L'emozione di un salto nel vuoto, nel buio, un salto improvviso di corsia
I sentimenti mi esplodono dentro
Vivo... scrivo!
Incontenibili, irrefrenabili, escono
Fuori dagli schemi, fuori da parentesi graffe o quadre
di cui non ho la soluzione.
Io, semplicemente, mai elevata all'ennesima potenza
Quadro astratto dai colori accesi, contorni irregolari
Senza obiettivi da raggiungere, vertici da calcolare,
calcoli da fare, cerchi da far quadrare
Fuori dalle linee geometriche, imposte da schemi
La mia anima è nuda, la vedi, la senti
Urla! Piange, ride, canta...
Canzoni di rabbia, di passione, di amore
Che affida a barchette di carte o a pollini portati dal vento
Esplodo incontenibile oltre il limite imposto dal foglio squadrato
Ecco
sono riuscita di nuovo a rompere... gli argini!
Scusate, non lo faccio apposta
Sarà forse per questo che odio la matematica?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Anonimo il 03/03/2010 16:20
    Qui cara Laura concordo con te!!!
  • Auro Lezzi il 03/03/2010 15:56
    Ora capisco perchè alla tua cassa le file sono così lunghe.. Uno perchè Laura è la cassiera più carina... Due poveri clienti fa tre volte i conti...
  • Anonimo il 03/03/2010 14:20
    Concordo con Salvatore. Probabilmente non odi la matematica ma devi ancora capire cos'è. Intanto l'hai presa in prestito per scrivere una splendida poesia. Un caro saluto.
  • Anonimo il 03/03/2010 13:59
    Ah la rottura di quelle cose... si chiamano argini?
  • Anonimo il 03/03/2010 12:55
    Adoro questa poesia: forse perché anch'io odio la matematica.
  • Anonimo il 03/03/2010 12:40
    condivisa in toto... per tanti motivi... perchè è genialoide, come scommetto anche chi l'ha composta... e perchè l'affermazione del titolo me la potrei tatuare, per quanto mi appartiene... bravissimaaaaa
  • Paola B. R. il 03/03/2010 12:32
    Si vede, sei proprio fuori dagli schemi... e per questo: geniale, fantastica, genuina, ecc, ecc!!!!!
  • Salvatore Ferranti il 03/03/2010 12:02
    molto bella ed ironica... io invece, pur amando la letteratura e la scrittura, amo anche la matematica...
  • ANGELA VERARD0 il 03/03/2010 09:59
    molto particolare... una metafora che rende l'idea di quanto sia difficile ricondurre a schemi i sentimenti e le esperienze di vita...
    Io non odio la matematica ed anzi la adoro, facendo della logica tesoro in ogni ambito, ma talvolta mi arrendo di fronte all'evidenza che la vita non è matematica
  • Simone Scienza il 03/03/2010 09:23
    Io alla carta preferisco lo schermo,
    contenitore migliore
    per versare il cuore
    verso, mai mi fermo.

    Ottima Laura
  • karen tognini il 03/03/2010 09:14
    ... anch'io... ma 2+2... farà... 4..?.. ahahah...
  • angela ambrosini il 03/03/2010 09:05
    condivido pienamente avevo sei stiracchiato in matematica solo perchè mi piaceva il prof

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0