username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Approvazione

Troppo dipendenti
l'uno dall'altro
dovremmo essere più liberi
più capaci di decidere
quel che è bene
senza l'appoggio
di un capo che si abbassa
e si alza a ripetizione
è incredibile
quel che siamo stati
quel che abbiamo visto
e subito
senza mai protestare
come ci fosse dovuto
questo male
che ci ha mozzato il fiato
come fossimo predestinati
alla distruzione della coscienza
sin da bambini
eppure la speranza di cui parlo
non l'ho inventata io
la libertà di decidere
non è una mia mossa
quello che sostengo
è una semplice cosa
dovremmo essere meno dipendenti
meno bloccati in un incanto
che intreccia le mani
in una catena
che non ha senso
perchè è tonda
e ognuno di noi
è inizio e fine
una filastrocca
che ci prende in giro
da quando stavamo in culla

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 03/03/2010 16:38
    Si, vero! Siamo come un gregge di pecore che si dirigono dove il "cane" le guida!! E dovremmo essere più indipendenti, hai ragione!! Ma si parla, si parla e si continua a seguire le direttive del "cane"!!!
    Sempre bellissimi versi, con giuste riflessioni al loro interno...
  • laura marchetti il 03/03/2010 16:37
    è molto bella siamo parti di un ingranaggio ma non siamo legati dallo stesso destino
  • loretta margherita citarei il 03/03/2010 16:07
    bravo salva, intensa piaciuta molto
  • Anonimo il 03/03/2010 15:57
    Liberi... di essere liberi. Sempre profonde sono le tue poesie. Bravissimo
  • Anonimo il 03/03/2010 15:50
    Ognuno di noi dovrebbe essere se stesso nella libertà e nella distinzione.
  • karen tognini il 03/03/2010 15:46
    .. Bravo.. Salva... molto.. molto bella!
    ciao.. Karen

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0