PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Per sempre mai

Mai come allora sentii perdersi il pensiero,
nuvole di fumo nero entravano nelle cellule del mio cervello.
Mai come allora sentii la terra farsi schiuma,
sentii le mie membra esplodere.
Mai come allora avrei voluto che il sonno mi prendesse
e mi cullasse tra le sue braccia.
Mai come allora ardente era il desiderio di essere
terra, acqua, fuoco, qualunque cosa,
anche poco.
Mai come allora sono morta dentro.
Triste inganno, atroce momento!
Un nuovo seme cresceva lontano,
sabbia fredda e greve nella mia fredda mano.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Sergio Fravolini il 09/10/2010 08:56
    Perdersi nei pensieri...

    Sergio
  • francesco muscarella il 12/10/2008 16:04
    Bella!
  • Marco Zordan il 18/06/2007 16:19
    L' amore che se ne va lasciando solo immagini. Splendida
  • Antonio Pani il 11/01/2007 16:27
    Molto intensa e toccante, davvero. Provo ad immaginare un po' di ciò che puoi aver provato e mi perdo! Il tuo scritto è testimone di forza e coraggio. Brava, a rileggersi.
  • luigi deluca il 07/01/2007 17:21
    A me sembra di vederti su di una spiaggia, non so perchè, ma ti ci vedo d'inverno, (la terra si fa schiuma sulla battigia) e la sabbia fredda e greve che scivola fra le dita;
    molto, molto intrigante,
    mi piace,
    gigi
  • mauro crisante il 05/01/2007 18:02
    indubbiamente carica di sentimenti, nn riesco a capire il nesso dell'ultima frase con il resto, cmq bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0