accedi   |   crea nuovo account

IL CLOWN È TRISTE E BEVE PER DIMENTICARE

Non mi viene in mente niente
eppure vorrei scrivere una poesia

Mi siedo allo scrittoio di legno
è pieno di cassetti come quelli dei grandi

Foglio, penna, panorama c’è tutto
mancano le idee, testa vuota

Mi slaccio i pantaloni e dondolo
la sedia, vediamo se serve a qualcosa

Ci provo con l’alcool, uno, due sorsi
siamo alle solite, ho perso di nuovo

Rido di me, pagliaccio ubriaco
che anche stanotte ha voglia di piangere.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Paola Pinto il 14/08/2010 21:19
    Non è mica facile scrivere qualcosa quando non hai in mente niente come hai fatto tu!
    ... mi ci son rivista!


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0