PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nei tuoi occhi ritrovo Primavera

Fra intricata folla cittadina,
cammino
ed ecco bellezza mi afferra
rapida,
improvvisa.
Un mandorlo fiorito,
abbarbicato in briciola di terra,
canta in biancore di primavera.
Brivido intenso mi percuote,
mi vibrano dentro pensieri
d'amore
e sulle ali del tempo riparto,
plano,
arrivo
nel nostro giardino
odoroso di mentastro.
Mi accoglie il fiorente cespuglio
giallo di margherite
Intarsiate di alate coccinelle.
Su violacciocche viola
s'inseguono farfalle
variopinte di speranza.
Ulivi argentati ondeggiano
al sole della gioia,
la rustica casa
è abbracciata
dall'albero immenso
che, ricco di anni e di tempeste,
oggi si riveste
di nuovi virgulti
per inattesi richiami
d'amore.
E anch'io rifiorisco
d'impensabile giovinezza
e ti raggiungo.
Trepido mi aspetti.
Mi specchio nei tuoi occhi
e ritrovo la mia primavera.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • karen tognini il 08/03/2010 21:34
    Bravissima.. una gran bella poesia!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0