PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La primavera

Ancor di notte
cade la brina,
ma l'aria, addolcita,
inoffensiva la rende,
più non gela l'erba ed il fiore.
Somigliano le gocciole,
alle ultime lacrime
di una donna
delusa in amore,
che asciuga il pianto
nella consolazione,
del ritorno del sole.
Nel parco
più non regna il silenzio,
gli uccelli, nel canto
già s'adoperano
a ricostruir il nido,
gioca con le pigne secche
lo scoiattolo,
squittendo, corre
da un ramo all'altro.
Ricomincia la vita.
Glissa, la natura,
le corde del tempo rinato,
melodie armoniche,
trilli d'usignolo
accendono gli animi,
ed io,
poeta incantato,
adagio il cuore,
sul giallo narciso,
che imperioso,
svetta, fra le aiuole,
il lungo stelo,
avvolto dalla sciarpa
del sole.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

16 commenti:

  • M. Vittoria De Nuccio il 05/03/2010 13:40
    Meravigliosa descrizione Lor!!!... Somigliano le gocciole, alle ultime lacrime di una donna
    delusa in amore, che asciuga il pianto nella consolazione, del ritorno del sole...
  • Cinzia Gargiulo il 04/03/2010 23:23
    Almeno la primavera la respiriamo nei tuoi versi visto che si fa ancora attendere... Non ne posso più della pioggia!
    Bravissima!...
  • Donato Delfin8 il 04/03/2010 23:14
    Ottima Lò.
  • Anonimo il 04/03/2010 22:26
  • Anonimo il 04/03/2010 21:59
    Magnifica descrizione amica mia.
  • Fernando Biondi il 04/03/2010 19:50
    leggere la tua poesia, fa sentire veramente la primavera, anche se purtroppo prima di sentirla veramente dovremo sopportare ancora freddo, neve e gelate.
  • Dolce Sorriso il 04/03/2010 14:21
    leggerti è un piacere
    grande Lori
    smack
  • Anonimo il 04/03/2010 14:15
    Una poesia fortemente primaverile... speriamo che si sbrighi questa sciarpa del sole!
  • Anonimo il 04/03/2010 14:14
    Ma quant'è bella 'sta poesia... che bei versi Loretta!!! Brava... come sempre!!!
  • K. Lear il 04/03/2010 13:57
    Dolce come una musica... Ti leggo sempre con piacere, complimenti
  • Anonimo il 04/03/2010 13:44
    Bellissima poesia. Tanti applausi e saluti da Luna.
  • cesare righi il 04/03/2010 13:39
    un mazzo di fiori di campo per te... da serra...
    in un cascata di coloratissima carta e dentro un biglietto... anonimo... profumato di margherita
    questa è la prima-vera poesia sulla primavera in arrivo

    5bravissima bella Lo
  • Anonimo il 04/03/2010 13:22
    Che voglia di vedere un albero, un parco una strada pulita. Nella mia città c'è solo cemento. La stanno distruggendo, la mia Genova. Mi manchi. Ciao.
  • karen tognini il 04/03/2010 12:44
    Una poesia.. scritta con l'anima.. di una grande poeta.. la quale sei!
  • anna rita pincopallo il 04/03/2010 11:13
    molto bella leggendola hai la netta sensazione di questo dolce risveglio della natura che ti avvolge
  • Giuseppina Iannello il 04/03/2010 11:07
    Oh! Che bella poesia! Ne ho colto subito il significato e l'armonia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0