PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Perdono estremo

Taratà-tà
lo brontolio tipico
de la mitraglia
est
et in un baleno
tutti li sogni
de li omini pueri
falciato già
abe.
A centinaia
vegnon a tera
come
prugne secche,
eppur li più
prima
de lo estremo respir
menar
co' fil de voce
lo aguzzin lor
Fratello
clamar.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Donato Delfin8 il 05/03/2010 00:15
    Ottima.
  • Cinzia Gargiulo il 04/03/2010 23:28
    In un attimo tutto può finire.
    Molto bravo!...
  • Anonimo il 04/03/2010 21:48
    Bravo, ottima
  • cesare righi il 04/03/2010 13:34
    Ciao Magno, ma sai che inizio a leggerti senza interruzioni e capisco "quasi" tutto al primo colpo di mitraglia?
    Così mi piacciono ancor più
    5st... perchè oggi bono sum
  • Anonimo il 04/03/2010 13:24
    Bella e precisa senza perdere in sentimento. Come tutte le tue. Ciao.
  • francesca cuccia il 04/03/2010 11:23
    È PROPRIO VERO AMICO IN UN ATTIMO SOGNI E VITA VOLANO VIA COME NIENTE, BRAVISSIMO.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0