PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Morte di una stella

Ti amavo,
amavo la fragile imperfezione
di una bambina diventata donna,
senza la forza di sentirsi se stessa;
amavo il segreto di un' anima triste
dietro la maschera di tutti i giorni,
i vestiti, il trucco, le forme, le tante bugie,
scritte per gli occhi degli altri,
l' immagine forte di chi teme di essere capita.

Ti ho amato follemente,
senza il compromesso di aspettare qualcosa,
con l' eterna ansia
di chi non vive più per se stesso;
il mio amore non è servito a nulla,
stupido cercavo le parole
per farti felice, annebiato
usavo me stesso per darti qualcosa;
le guance bagnate,
si bagnavano di lacrime fresche.

Amavo te,
amando me stesso,
come se la tua felicità fosse
soltanto un mio riflesso.

Sembra ieri quando hai spento la luce,
eri nel letto, il corpo era freddo,
gli occhi persi,
era stata una giornata intensa,
volevo raccontarti del lavoro.
Lo shock, un fiume bagnava il mio viso,
un dolore senza parole.

Tua madre, con il suo sguardo
accusatore ricambiava i miei occhi,
uniti nel pianto,
nemici nelle colpe morali.

E ora, ora che sei lontana,
voglio dirti che la ragione
non cambia la storia,
forse la colpa non è mia,
di certo ho amato di un amore egoista,
non ho voluto capirti,
ma solo riempire il tuo vuoto
con il calore dell' affetto;
in fondo ho solamente perso.

E ora che sono passati quattro anni,
mi accorgo che il mio cuore
può ancora amare, ma amare perchè?
Se sono incapace di comprendere
i suoi problemi, se amerò
guardando ancora il mondo
dal mio punto di vista.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • giancarlo milone il 30/10/2010 04:46
    grazie a tutti, ma le mie poesie non sono situazioni personali, cerco di immaginare circostanze e descrivere i sentimenti di personaggi ipotetici
  • Anonimo il 10/06/2010 23:03
    Quando finisce una storia d'amore resta il vuoto profondo per chi ama ancora, il buio completo, un buio che solo il tempo che passa potrà guarire.
    Mi ha colpita la tua poesia, trasmette al lettore il dolore profondo e leggendola non si può fare a meno d'immedesimarsi.
  • Sabrina Ginaldi il 31/03/2010 17:14
    Mi ha colpito moltissimo! Io non sono brava con le parole a commentare, però è uno scritto che entra nel cuore per l'intensità delle emozioni e dei sentimenti... hai amato e puoi amare ancora!
  • giancarlo milone il 31/03/2010 00:07
    grazie
  • silvia ragazzoni il 29/03/2010 23:16
    bravissimo è bellissima!
  • giancarlo milone il 05/03/2010 16:47
    grazie a tutti
  • denny red. il 05/03/2010 13:50
    bravo gian ben scritto molto intenso e con tanto amore.. molto piaciuta!
  • Anonimo il 04/03/2010 21:10
    Bellissima per intensità d'emozioni e sentimenti.
  • Antonietta Di Costanzo il 04/03/2010 18:20
    Un commovente stato emotivo, a volte se non si ama la vita, se si cade in quel buco oscuro... è difficile sopravvivere bastasse tutto lamore del mondo... ci vuole ben altro... e tu adesso devi andare avanti amando chi ti dona la stessa intensita lo stesso tuo amore, ricorda si ama in due, se l'amore va in una sola direzione, prima o poi qualcuno dei muore... in tutti sensi e la morte non è solo quella fisica!
  • laura marchetti il 04/03/2010 17:21
    molto bella e commovente, chi scrive questo è capace solo di tanto amore
  • roberta z. il 04/03/2010 17:10
    Mi ha commossa. Mi sento in qualche modo coinvolta. Bella...