username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Primavera

Già si respira profumo di primavera,
polline nell’aere, passeri cinguettanti nell’alba rinata,
stagione anticipatamente esplosa per ripagarmi dell’inverno moribondo.

Già pregusto la gioia di accarezzare le tue mani questa sera,
la convergenza dei nostri corpi alla fine della giornata,
il mio cuore accecato dalla passione, ma ancora tremebondo.

Accenni per me un passo di danza,
ridi, volteggi, e la tua gioia illumina la stanza;
sai d’essere il centro del mio mondo,
sai rendermi felice, stupido e giocondo.

Sei l’ago della bilancia del mio destino,
una tua decisione, può farmi vivere o volgere al declino;
non chiedi mai nulla d’impossibile,
la tua dedizione per me, ha dell’incredibile.

Tu sirena, io tritone, nuotiamo incontaminati
nell’azzurro universo della fantasia,
amorevoli versi ho per te declinati,
l’ultimo dice : sii per sempre mia!

 

2
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 21/05/2008 21:18
    un esplosioni di bellisimi emozioni
  • Anonimo il 19/11/2007 00:33
    Ah! ho capito la tua primavera è la tua lei.
    Sempre profondamente innamorato.
    Ciao Gigi
    Angelica
  • sara rota il 09/05/2007 15:20
    Carina, anche se la vedo più come un racconto...
  • Fabio B il 05/05/2007 08:40
    Bella mi piace molto. Bravo
  • celeste il 07/01/2007 16:59
    sono importanti qui le cose che sai esprimere. Mi piace
  • gr nv il 06/01/2007 23:57
    la primavera come rinascita dell'amore

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0