username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dagherrotipo

L'universo
nella pietra
lo vedo impresso

Se ne sta lì
a guardare
terribile
meraviglia

E la sua eternità
concentra
l'alchimia del procedimento
e trasfigura
e annulla
e redime

Pietra
viva di fumi
imbrattata
cosparsa
velata
pietra
ammantata

Potrei morire
e forse è successo
vivo forse del mio ricordo unico
irripetibile
in uno stallo
posato
come luce tra le luci
brucio nel cosmo

In un respiro solo
ho impresso le mie
ceneri
nell'attimo della loro
creazione
ho rinunciato
all'ombra
esalando
mercurio
dal mio ultimo
oggi...

Memoria
è madre
e figlia
della fede
un suono eterno
nella pietra

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Anonimo il 06/03/2010 18:24
    Complimenti! Strofe originali per descrivere un sentimento.
  • augusto villa il 06/03/2010 17:21
    Brava... Un'altra perla... Quando scrivi l'anima tua lascia le impronte digitali...
    Unica.
    (... e meno male... )... No daiiiiii... giocavo... ... Angeeeeee!!!!
  • Dolce Sorriso il 06/03/2010 15:56
    i tuoi occhi riflettono immagini uniche...
    sei forte Laura
    smack
  • laura cuppone il 06/03/2010 10:46

    bonjour denny!
    grazie infinite..

    Laura
  • denny red. il 06/03/2010 02:37
    io penso.. FENOMENALE POESIA!! oggi laura TI LEGGO IN FORMISSIMA!!! HO FINITO LE PAROLE NO!! NO!! BRAVISSIMAAAA!!!!! CALMA! DENNY! CALMA!!
  • laura cuppone il 05/03/2010 20:26
    una sola possibilità
    alla volta
    identica a se stessa
    faticosa
    irripetibile
    circolare...

    mi chiedo solo
    se la pietra della nostra "eternità"
    non sia poi il ricordo
    ... la memoria...

    forse...
    forse così
    si imprime...

    anche a costo di morire
    per esalazioni
    "velenose"...

    grazie infinite a tutti.

    x daniela: mi riferisco più che altro ai corpi celesti, le stelle che noi vediamo... ma che potrebbero non esserci già da tempo... paragono questo al mio tempo, allora, in confronto a questo... una nullità.. ma fermo nel'eternità per sempre...

    grazie...
    Laura
  • Anonimo il 05/03/2010 16:48
    Potrei morire e forse è successo, vivo nel mio unico e irripetibile ricordo...
    Laura, componi versi che a volte non comprendo ma riesco a cogliere sempre la tua essenza...
    bella nella sua unicità!!
  • loretta margherita citarei il 05/03/2010 16:19
    v'è una simbologia nella pietra, molto bella, brava come sempre.
  • Paola B. R. il 05/03/2010 15:47
    Bellissimo il verso: "pietra viva di fumi velata imbrattata ecc" sempre molto brava!
  • B. S. il 05/03/2010 14:45
    Sei troppo forte!
    Hai usato rame, argento e vapori... per ottenere un'altra delle tue
    meraviglie.
    Grazie. Un bacio.
  • Anonimo il 05/03/2010 14:01
    Un'associazione tecnica e speculare per una bellissima poesia!
  • Anonimo il 05/03/2010 13:40
    In questo casoho il "privilegio" della conoscenza e, di conseguenza, apprezzare la sontuosità dei tuoi versi. Sono grato alla mia natura di avere la capacità di meravigliarmi ogni volta. Grazie!!!
  • karen tognini il 05/03/2010 12:20
    Bellissima.. veramente... brava!
  • Anonimo il 05/03/2010 11:59
    Magnifica poesia, stupendo il richiamo alla tecnica della dagherrotipia... fissare immagini su lastre di rame e argento.
    Davvero unica e stupenda la tua poesia Laura.
    Bravissima, 5 stelle anche da me!
    Ciao, B. Roses.
  • Salvatore Ferranti il 05/03/2010 11:37
    cinque stelline, le tue poesie sono sempre di una bellezza cristallina...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0