username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Non ci sono antidoti

Un'utopia contorta
rimugina in silenzio,
con gli occhi di sempre
ripercorre
a tinte indefinite,
il vagare eterno
di fotogrammi
ormai andati,
che disconoscono antidoti.
Son note disarmoniche
scagliate contro il cuore
tra la musica dei sogni.

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • tania rybak il 08/04/2010 23:40
    sarebbe troppo bella la vita di piena armonia purtroppo è chieder troppo al destino di essere sempre bello, le note disarmoniche delle sofferenze subite chiedono antidoti alla speranza, con eleganza la vita ricomincia a sognare, la musica del vento invita a ballare il destino stanco, la sofferenza passa e il nero, diventa di nuovo bianco, bellissima poesia la tua
  • Anonimo il 09/03/2010 17:27
    versi semplicemente stupendi... complimenti davvero
  • Anna G. Mormina il 07/03/2010 14:26
    ... triste ma bella... un abbraccio!
  • Don Pompeo Mongiello il 07/03/2010 08:23
    Come al solito versi bellissimi. Complimenti!
  • denny red. il 06/03/2010 00:06
    bellissima!! vera poesia!! me mollto piaciuta!!
  • Aedo il 05/03/2010 23:09
    Le utopie indefinite, gli slanci del cuore danno un senso al nostro cammino. Bravissima M. Vittoria!
    Ciao
    Ignazio
  • Adamo Musella il 05/03/2010 22:56
    Ci potranno alleviare il dolore, ma sarebbe solo una vita molto limitata. bellissima M. Vittoria. un bacio grande.
  • loretta margherita citarei il 05/03/2010 20:53
    veramente super, bravissima, note disarmoniche, che torneranno ad essere armoniche.
  • Salvatore Ferranti il 05/03/2010 19:19
    poesia che contiene una grande verità...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0