username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Gli anni del Sole

C'era una volta... iniziavano così le storie.
Quel che c'era, cosa fosse, adesso non c'è più.

Ricordo il tempo dei grandi prati, rubare le pannocchie,
sbucciarsi le ginocchia, la merenda ed i cartoni.

Suore, frati, meccanici e drogati. C'erano i grandi e i loro baci
io catturavo le lucertole, mi piacevano i segreti.

Mia madre così bella non l'ho vista più.

Negli anni '90 il mondo cambiava e tutto succedeva
con tal semplicità.

Il Sole di quegli anni, mai più lo rividi.
Il verde dei campi, il giallo, l'arancio,
l'azzurro accecante del cielo.

Le notti avevano stelle che chiudevo nei barattoli
lucciole, ne avete più viste?

Mi manca tutto degli anni del Sole. Spariti un giorno come un altro
mi sono svegliato e non c'erano più.

Fuori dalla finestra ho visto il cemento, ed il cielo si è spento,
non riflette i turchesi ed i blu.

Mi sento fortunato però, ad averne avuto un po'.

Ciò che è stato non tornerà, ma guardandomi allo specchio
ho rivisto quei colori sul fondo dei miei occhi.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • gianni castagneri il 10/03/2014 19:23
  • Tim Adrian Reed il 28/06/2010 16:26
    Non potevi farmi complimento più grande dicendomi che quello che scrivo ti fa riflettere! Io ti ringrazio per i tuoi commenti e trovo bellissima, anche nel suo essere cruda, la tua riflessione sull'essere tu stesso il sicario del bimbo felice che fosti. Ora sei tu che fai riflettere me, cercherò di pensare e arrivare a capire se anche io ho commesso lo stesso delitto. Grazie ancora!
  • Anonimo il 27/06/2010 23:48
    IERI ERO FELICE CAPIVO IL MONDO... PERCEPIVO ME STESSO... LA REALTà ERA REALE... OGGI RIMPIANGO IERI... NON MI TROVO... E LA REALTà è VIRTUALE...
    MA FORSE SE CI PENSI BENE NOI SIAMO LA ROVINA DI NOI STESSI E FRANCAMENTE MI ACCORGO DI ESSERE STATO PROPRIO IO IL SICARIO DEL BIMBO FELICE CHE FUI... SAI LEGGERE I TUOI SCRITTI MI AIUTA A NON CADERE NEL TRANELLO DEL VUOTO DEL TERZO MILLENNIO... PERCHè RIFLETTO GRAZIE
  • Tim Adrian Reed il 11/04/2010 02:10
    Hai ragione Tania, la soggettività gioca un ruolo fondamentale. Sicuramente quello che più di tutto è cambiato sono io... Spero che i bambini di oggi siano felici come lo sono stato io. Certo che però non riesco proprio a non pensare che sia cambiato tutto. Grazie del commento.
  • tania rybak il 11/04/2010 01:23
    io vivo e godo di tutto questo tutti giorni. ma tu sul quale pianeta vivi? sai, ogni uno ha la sua epoca e i suoi ricordi, che sono belli perchè sono tuoi, mio nonno raccontava anni 40, mamma anni 70, io anni 90 e miei figli... così è la vita ogni uno ha i suoi bei tempi, ma le cose belle non si sonno perse, devi solo aprire bene gli occhi, bella poesia
  • Tim Adrian Reed il 01/04/2010 01:59
    Grazie mille Maurizio!
  • Anonimo il 31/03/2010 23:00
    Poesia meravigliosa. Complimenti.

  • Tim Adrian Reed il 31/03/2010 22:37
    Ti ringrazio Roberta, sai l'avevo notato leggendo le tue opere che anche tu nutrissi una certa nostalgia per quegli anni fantastici... personalmente ne sono ossessionato, non sai cosa darei per poter rivivere quegli anni. Nel nostro cuore sono ancora lì, e possiamo dirci fortunati ad averli vissuti.
  • Roberta P. il 31/03/2010 18:43
    Ah... allora io e le mie sorelle non siamo le uniche a rimpiangere gli anni '90!
    Però... come dice il mio scrittore preferito: "nel cuore le cose non finiscono mai", ed è proprio vero!
    Bravo, mi è decisamente piaciuta!
  • Tim Adrian Reed il 06/03/2010 23:05
    Andrea grazie tantissimo. Quando ho letto le tue opere ne ho trovate così tante bellissime e scritte divinamente che non sapevo quale commentare... ma rimedio appena possibile!
  • Andrea Arvati il 06/03/2010 22:54
    molto molto molto molto molto molto BELLA. commosso
  • Tim Adrian Reed il 06/03/2010 22:43
    Grazie Loretta e grazie Laura, mi sa che è davvero inguaribile ma in fondo non si muore di nostalgia
  • loretta margherita citarei il 06/03/2010 21:24
    bei ricordi nostalgici, ben espressi.
  • laura marchetti il 06/03/2010 19:29
    chi più di me può rispecchiarsi in te? siamo molto simili inguaribili nostalgici
  • vincent corbo il 06/03/2010 13:08
    Anch'io ho scritto qualcosa in proposito dal titolo "I favolosi anni 80".
  • Tim Adrian Reed il 06/03/2010 13:00
    Sono in parte d'accordo con te Vincenzo, nel senso che ciò che di tanto bello avevano quei tempi era prima di tutto la mia infanzia, e quindi la bellezza sta in parte anche negli occhi di guarda... detto questo però sono davvero convinto che ci sia stata una rottura ad un certo punto. Ad esempio chi è stato bambino negli anni 80 ha molto in comune con chi lo è stato negli anni 90. In qualche modo anche con i decenni precedenti, c'era una specie di continuità: semplicità e naturalezza. Ma dopo la fine degli anni 90 il cambiamento è stato radicale e rapidissimo, ed è stata una discesa che ancora non è terminata, e chissà se mai lo sarà.
  • vincent corbo il 06/03/2010 12:40
    Io credo che neanche questo decennio sia tutto da buttare malgrado le brutture e la crisi di valori. I giovani di oggi hanno tanti strumenti a disposizione che noi non abbiamo avuto, l'importante è il modo di utilizzarli. Fa parte della natura umana celebrare, in certi momenti della vita, i "bei tempi andati"; è anche vero che in questi ultimi anni le cose sono cambiate molto velocemente e questo è per certi versi, sconvolgente.
  • Tim Adrian Reed il 06/03/2010 12:22
    Grazie a tutti!! Tante volte mi sono fermato a pensare al passato con tanta nostalgia... cercando di riafferrarne un po' con i pensieri, con le foto, le canzoni e tutto il resto. Provo anche io dispiacere per chi vive la sua infanzia nel mondo grigio di oggi, non sapendo la fortuna che altri hanno avuto. Quello che spero è ci sia in futuro almeno qualche altra generazione fortunata.
  • Alberto Veronese il 06/03/2010 08:55
    bella, complimenti. ciò che è stato rimarrà per sempre...
  • Anonimo il 06/03/2010 08:27
    Sai, guardando i miei figli tante volte faccio queste riflessioni e mi spiace immensamente per loro perchè era veramente bello e sereno il mondo di allora, sono sicura che si sono persi moltissimo!!
    Bella e grazie di avermi fatto rivivere la mia infanzia, un tesoro che conservo, in un mondo più colorato di ora...
  • vincent corbo il 06/03/2010 08:14
    Splendida, nostalgia struggente di un passato non tanto remoto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0