PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Libertà

Lei è oceano
senza inizio
amo le sue radici
sempre in cerca di terra
nel mare immenso
pronte da spiantare
già ad ogni porto

la terra ringrazia
diventa leggera
felice
libertà resa
di generare ancora
altri

lei è oceano
fa della terra
madre di figli liberi
terra di tanti

amo di lei
la sfida
i perchè infilati
nelle ovvietà più ovvie
generano scompigli
riflessioni
amore della parola
che ritorna viva
con anima e dignità

amo di lei
gli occhi attenti
sulle parole
animate
liberate dall'imbroglio
per l'uso di tutti
ed io le raccolgo
parlo parole
ciliege mature
in pieno inverno

io l'amo quando
come capelli
annoda
sulla testa
radici al vento
catturate
in una grossa forchetta

io l'amo
nel gesto di libertà
e lecco le sue lacrime
è mia la sua sofferenza
l'àncora è tolta.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Maurizio Lombardi il 26/05/2008 15:52
    Bellissimo inno alla libertà. Complimentissimi, anche se ho trovato un po' di difficoltà a capirla appieno.
  • luigi deluca il 09/11/2007 21:16
    ho letto le tue prime poesie e questa, che mi ricorda, favorevolmente un Baudelaire mai domo, mi ha colpito! gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0