username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Al mare, un giorno

Non importa quanto io
abbia mangiato oggi
se il sole non arriva
se questo cielo rimane com'è
nuvole raggiunte da un vento
che è gelido e rancoroso
non è solo l'abitudine
a rimetterci
in questo scontro
tra pensieri troppo dissimili
c'è la vita
che aspetta ad un bivio
poco lontano dall'orizzonte
che nemmeno si vede oggi
con la foschia che si è insediata
a mezzo metro dall'acqua
onde che poco s'infrangono
perchè gli scogli sono lontani
gli scogli sono neri
come l'umore
come l'amore
in questo scordato giorno
le alghe generose come sempre
allagano la spiaggia
si dimenticano
di quanto siano ingombranti
del loro odore forte
che distrae troppo spesso
dal vero senso
d'una passeggiata
fatta non a caso
a due metri dall'infinito mare
so che morirei
se m'immergessi adesso

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • denny red. il 07/03/2010 02:07
    regali sempre, un bellisimo mare di poesie. fantastica!!
  • loretta margherita citarei il 06/03/2010 21:19
    come sempre sei super, bravo salva
  • M. Vittoria De Nuccio il 06/03/2010 20:47
    Bellissima!!!
  • laura marchetti il 06/03/2010 19:24
    S U P E R L A T I V O SALVATORE mi incanti sempre!!!
  • Vivì Coppola il 06/03/2010 19:15
    Ed il mare di nuovo ad ispirare un poeta. Bellissima e riflessiva questa poesia. Bravo amico mio.
  • Anonimo il 06/03/2010 16:14
  • Anonimo il 06/03/2010 14:42
    se questo sito me lo permettesse, ti risponderei semplicemente: idem
  • Ezio Grieco il 06/03/2010 13:33
    Piaciuta!!!
    ... non sarebbe stato meglio se avessi usato un po' di punti e virgole?
    mk
  • karen tognini il 06/03/2010 12:28
    Bellissima... bravo Salva!
  • Anonimo il 06/03/2010 11:37
    dolcissimo Salvatore... niente alghe, scogli, nuvole, vento o foschia per te... solo cielo azzurro, sole e mare limpido come la tua anima!
    ti abbraccio
  • Vincenzo Capitanucci il 06/03/2010 11:04
    a due metri dall'infinito... Se...

    Bellissima... Salva...
  • Patty Portoghese il 06/03/2010 10:17
    Sempre ritratti riflessi nel tuo io, da condividere col resto del mondo... Grazie Sal!
  • Anonimo il 06/03/2010 08:38
    No, non importa quanto tu abbia mangiato, sicuro non puoi fare il bagno... l'inverno te lo impedisce ma è in arrivo la primavera e poi finalmente l'estate... aspetta un pochino, se ti immergessi ora moriresti!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0