PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il volo

basta con i doveri
le richieste
guardare i numeri che scorrono
vola l'airone sulla campagna
come l'aeroplano
il bisogno di dolcezza gettato via
il fatuo edificare un gruppo
una famiglia
per alimentare in un irreale calduccio
inutili sogni e desideri verniciati di nuovo
vola l'uomo senza paracadute
e forse si schianterà
ma in quei pochi momenti
l'aria pregna lo accoglie come madre e amante.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • gabriella zafferoni sala il 12/03/2010 09:01
    forse ancora una volta l'incapacità di ridefinire un'omeostasi sostenibile..
  • Adamo Musella il 06/03/2010 21:58
    L'assoluto bisogno dei libertà, fino all'estremo sacrificio. grandissimo amico e poeta un abbraccio. ciao
  • laura marchetti il 06/03/2010 19:12
    il volo, quante volte mi perdo ma poi la realtà mi fa sempre cadere a terra... molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0