username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mi piace...(amica 2)

Mi piace quando mi dai retta,
mi piace quando ti sforzi di capirmi,
quando ti fermi, e per un attimo mi pensi.
Hai tanto da fare, lavoro, casa, figli,
eppure trovi sempre un minuto per me.

Ed io ti vengo incontro, senza fretta,
ti cerco, e non finisco di stupirmi
per questa intellettuale comunione di sensi,
temo solo che l’angoscia mi pigli
semmai dovessi dimenticarmi di te.

Il ché non potrà mai essere,
tranne che non sia tu a desiderarlo,
dimenticandoti perderei il mio benessere,
e della morte, mi tornerebbe il tarlo.

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 21/05/2008 21:23
    Molto ben scritta questa scenetta di vita quotidiana... mi hai strappato un sorriso
  • Mery B. il 06/05/2007 17:51
    "... e della morte mi tornerebbe il tarlo." Non sei il solo ad avere questa dannata fissa, credimi! Beati quelli che hanno Dio dentro! Tu affermi di non averlo, io non riesco a trovarlo... E così la morte continua a essere tremendamente incomprensibile e assolutamente inaccettabile... Solo l'amore ci ha salvato qualche volta, vero? Resisti!
  • sara rota il 26/03/2007 21:27
    Una bella dedica, non solo ad un'amica, ma anche alla propria donna. Un bel 9
  • valerio civano il 26/03/2007 20:43
    musicale, bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0