PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cielo

Alti, medi, bassi
note, giorni, strati dell'atmosfera,
ceti, ruoli
vita...
la base... ecco! che regge il tutto, il vertice
Un triangolo non avrebbe angoli se non ci fossero i lati
Un attico non avrebbe un panorama
se non ci fosse la cantina
Il cielo, si guarda e si cerca dal basso
E molto spesso quando sei dentro ti dimentichi
di chi resta in basso a sognare
Questa una piccola riflessione di una piccola, invisibile,
minuscola parte di un tutto
ma che si regge anche con me, su di me, attraverso me
Io, goccia dentro un oceano di tante minuscole gocce
che senza sarebbe un asciutto deserto
Nella vita c'è chi ama restare coi piedi per terra
Cielo!
chi sogna il vertice, quel Cielo
chi riesce a raggiungerlo
ma una cosa è certa
in alto o in basso
qualunque sia il nostro ruolo,
nostra posizione,
la nostra funzione,
siamo tutti rondini nate dallo stesso nido
destinate a tornare di nuovo in quell'unico Cielo...

 

0
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 17/12/2011 21:55
    Anche in questa tua poesia riesci, senza ricerca di parole "sofisticate" o "ricercate" a definire delle figure, delle immagini per esprimere un concetto inequivocabile, che comunque lascia spazio anche a riflessioni introspettive, ognuno per quello che sente.

8 commenti:

  • denny red. il 08/03/2010 00:08
    bella poesia! sempre brava ciaoooo!!
  • Anonimo il 07/03/2010 21:38
    Il cielo, si guarda e si cerca dal basso. Bellissima poesia, Laura. Ognuno di noi avrà il suo cielo, da rendere comune a tutte le altre anime.
  • Ugo Mastrogiovanni il 07/03/2010 19:17
    Aggiungerei alla completezza del breve brano filosofico che noi "piccola, invisibile, minuscola parte di un tutto", nella nostra umiltà, spesso riusciamo a toccare il cielo senza cadere, altri nella loro onnipotenza, anche se sempre in alto, sovente precipitano vertiginosamente...
  • Anonimo il 07/03/2010 16:48
    Brava Laura... intensa, piena di significato...
  • Anonimo il 07/03/2010 13:04
    Intrisa di logica, questa poesia. Brava Laura.
  • Anonimo il 07/03/2010 12:49
    Molto bella e significativa. Uno spunto per una vera riflessione!
  • Vivì Coppola il 07/03/2010 10:52
    Bellissima dedica al cielo. Veramente apprezzata!
  • loretta margherita citarei il 07/03/2010 10:43
    intensa, bello il concetto delle rondini, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0