PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un canto alle sirene

Nasce una bambolina con occhi di orizzonti rosa,
manine modellate di vezzi e piccole labbra
spiragli di stanze ancora chiuse...
muove i suoi passi su dune e su canti, di deserto e di mare
va verso il sole che l'attende
dal principio di sempre,
ma incontra la luna
una magica metamorfosi spiega le sue gambe
strade su terra vergine
un vagito e un grido di dolore all'unisono
innalzano l'inno al miracolo della vita
il tempo diffonde ancora
l'odore acre d'anime arse
di spiriti senza catene
che incisero nella roccia un nome:
Donna
Dio plasmò d'argilla armonia, amore e favo di miele
ma c'è una creatura dal volto gentile e il cuore rapace
si nasconde alla luce e si aggira nelle ombre,
spietata si nutre delle sue sorelle
È la Donna...
Una voce sapiente, canuti capelli, madre di madri,
ghirlanda di luce e di antica bellezza
stringe nelle mani il suo tempo
e quella bambina dagli occhi di orizzonti rosa...
È la Donna...

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 16/03/2012 14:42
    complimenti di cuore per questa bellissima e profonda lirica...
  • Anonimo il 28/03/2010 13:02
    Impressionante scelta delle parole... dolce e forte nello stesso tempo... grande poesia.
  • Anonimo il 10/03/2010 08:39
    Bellissima questa poesia Teresa... bell'inno alla DONNA!!! Brava
  • Antonietta Mennitti il 10/03/2010 05:09
    Un ode bellissima a quella dolce creatura chiamata: Donna! Brava
  • loretta margherita citarei il 07/03/2010 18:35
    bell'inno alla donna, brava piaciuta
  • laura marchetti il 07/03/2010 17:03
    bellissimo questo tuo canto alla Donna!!
  • Anonimo il 07/03/2010 12:27
    La trovo molto bella e significativa!