accedi   |   crea nuovo account

Tempesta

Onde animate
figlie del mare
bagnano rive
sferzando frustate
Contro la luna
si infrange la pioggia
Vento impetuoso
colpisce il tuo volto
Perso nei lampi
rimiri lontano
Guardi le onde
la luna la pioggia
Bagna il tuo capo
la pioggia battente
Illumina il viso
la luna rossastra
e l’onda nemica
percuote il tuo cuore
Ricordi di morte
nel mare profondo
Esule antico
la terra ti è amica
e il mare sovrano
ti ha dato la vita
Non piango per te
ma per il caro parente
l’amico
il figliolo
ingoiato dai nembi
affamati di vite
portatori di lutti
Lacrime amare
irrigano il viso
mischiandosi a pioggia
Un’eco lontana risuona nell’aria
È un grido di morte
Un pugno alla vita
librato nell’aria
Ritorna il silenzio…
Si sente soltanto
il rumore del mare
e la pioggia battente
deviata dal vento

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • nemo numan il 22/08/2009 07:29
    bellissima
  • emilio tasca il 29/11/2008 19:18
    Forte. Ritmo incalzante come la pioggia battente. E quando ritorna il silenzio si sente il vuoto allo stomaco di quel "pugno alla vita". Brava.
  • Engjëll Koliqi il 25/10/2008 00:19
    Fortissimaaaaaaa!
    Ma dopo le tempeste arrivano bellissimi giorni...
  • luigi deluca il 17/02/2007 07:26
    Una tempesta di sofferenza e speranza, è bello sapere che in un mondo così squallido e "televisivo" ci siano persone che come te sanno spremere il cuore.
    gigi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0