accedi   |   crea nuovo account

Pandemia

Ipocondria, psicosi collettiva
La nostra nemica? È lei la malattia
Allarme, contaminazione!
Lo schermo ha già diffuso l'ultimo tipo di malattia
Pandemia!
Virus modificati si aggirano, come mostri
Camminano per le strade, salgono su aerei,
entrano nei tubi
pronti a saltarci addosso!
Apocalypse now, scene fantasmagoriche, fantascientifiche
Comperare farmaci per prevenire
Prevenire per comprare farmaci
In fila tutti allineati come i tasti di un piano
Colori di un arcobaleno della speranza
Ancora, ancora una volta
Vittime di un colossale spot
La prevenzione? ... un momento
A lei un monumento! Quella è altra cosa...
Allarme rientrato, così com'è arrivato
Dentro una commedia di Molière
Ci riprendiamo la vita
Fino al prossimo spot, che verrà lanciato
Non dormite tranquilli...
... il virus È IN AGGUATO!

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 08/03/2010 23:42
    toccati!!! a me pare che sia una nuova pubblicità per far soldi, l'impresa sulla luna non è più la grande novità, forse lo è più scoprire un vaccino alla cattiveria di alcune case farmaceutiche che prendono al volo la nostra emotività, ma credo che stiamo crescendo, lo dimostrano i musi lunghi dei potenti che non sono riusciti nel bleff. piaciuta. ciao Salva.
  • Anonimo il 08/03/2010 16:54
    Bella e ironica.
  • Andrea Arvati il 08/03/2010 16:27
    surreale e allo stesso tempo analisi spietata! davvero bella
  • tania rybak il 08/03/2010 16:13
    la paura è peggio della malatia.
  • cesare righi il 08/03/2010 15:01
    brrrrr oserei dire poesia pandemica... molto piaciuta
    da leggere tuttadunfiatoesenzaspazi
    poi alla fine... toccarsi un ferro...
  • Antonietta Mennitti il 08/03/2010 11:52
    Profondamente Vera...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0