username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il cuore nella mente

Amore... dolce inferno della mia vita,
turbami ti prego
cercami sulla terra tra le nuvole di aria
trovami se puoi e consumami con le mani di un angelo
arrabbiati e spezzami come polvere
diventa indifferente e spegni la tua voglia
lascia lo strazio della mia mente
svuota lo sguardo dei miei ricordi
tra la musica che cresce perdo il tuo perdono
le lacrime sono amare
ho paura di morire
perchè sarei eterna...
dove sono la tua certezza,
la tua indulgenza?
Mi hai dato dicendo addio
ed io bambina in culla, credevo
la falsa testimonianza di un uomo.
Fa più male di una promessa di vita...
se la vita ha giduce perchè condanna me?
La pioggia cessa solo se non piango poi
come abito scarlatto si confonde a me
e sull'immensità annego la vita del mio dispacere
credevo di amare
invece è solo odio
Quanto addio mi darai...
Demoni della terra
vi chiamate solitudine
vi chiamate amaro
vi chiamate passione
perchè mi osservate?
Ho il cuore nella mente
e non so più vivere
ad oltranza batto contro il sole
la luna è solo un ricordo
volesse la vita smettere di cercar le mie sembianze
e come orma lasciarmi sulla morte...
E tu aria che non ti prosciughi e danzi
stordicsimi e togli da me il Padre...

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Sergio Fravolini il 14/08/2010 16:16
    Riflettere bene e risorgere.

    Sergio
  • esther iodice il 11/03/2010 11:43
    intensa lettura della mia poesia, hai carpito l'intendo...
  • ciro la ferola il 11/03/2010 02:10
    bisogna morire, poi restare tre vite a riflettere su ciò che si è dato... e preso, per poter infine risorgere e non provare più... paura!
  • Salvatore Ferranti il 09/03/2010 09:55
    davvero molto bella questa poesia. molto apprezzata...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0