username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Guardare il vuoto

Guardare il vuoto.
Ogni giorno la solita merda.
Nei tuoi occhi la solita solitudine.
Nei miei occhi il solito vuoto.
Nei miei occhi la solita fredda noncuranza.
Guardare il vuoto.
Ogni giorno la solita merda.
Nei tuoi occhi il solito dolore.
Nei miei occhi le solite velate lacrime.
Nei miei occhi la solita celata indifferenza.
Guardare il vuoto.
Ogni giorno la solita vecchia merda.
Nella tua bocca le solite vecchie urla.
Nella tua bocca i soliti pianti parlanti, sommessi.
Nella tua bocca le solite celate parole.
Guardare il vuoto.
Ogni giorno la solita vecchia merda.
Nelle mie orecchie la solita musica.
Nelle mie orecchie le solite luci blu.
Nelle mie orecchie parole vuote vagano.
Nelle mie orecchie il solito vuoto.
Guardare il vuoto.
Ogni giorno la solita vecchia merda.
Il riflesso dello specchio mi guarda beffardo.
Sogghigna.
Ha vinto di nuovo.
Esce dallo specchio e si posa sul mio volto.
Guardare il vuoto...

 

1
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Regina Ghiglietti il 17/03/2010 15:18
    grazie a tutti menomale che lo sforzo e la sofferenza che ho profuso nel scrivere questo pezzo sono serviti a qualcosa... grazie ancora
  • Anonimo il 16/03/2010 21:46
    Bellissima poesia... disagio, sofferenza e... solitudine.
    Davvero bella Regina, ciao.
    B. Roses.
  • Anonimo il 16/03/2010 21:17
    Lo sfogo della tua anima... molto sentita... Bella.
  • francesca cuccia il 16/03/2010 20:33
    Una bella uscita di sentimenti e rabbia, piaciuta molto.
  • Adamo Musella il 09/03/2010 22:13
    Un grido forte sulla sofferenza dell'anima. brava Regina. baci.
  • Salvatore Ferranti il 09/03/2010 20:24
    poesia di grande impegno... davvero bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0