PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sei Tu

Vestivo di rosso il mio viso
cercando il tuo sguardo,
tra mille fogli e tra mille voglie.
La tua rosa nera.
Le mani come elastici
si intrecciano in un groviglio di dita
sorprese da chi,
in quel mondo,
non aveva ragione di esistere.
Nei tuoi occhi scorgevo il mio volto che
ti rubava il respiro,
lo custodisco nel petto
accanto al martellante muscolo dell'amore.
Giungeva quel bacio sognato
tra bestie blu ed arancioni
bagnato da bianchi fiocchi e fredde gocce che,
come lacrime
nascenti dallo stomaco e non dagli occhi,
privavan quei giorni del natural colore
indecise nella discesa
tra gioia e dolore.
L'angoscia mutava,
prendendo coscienza,
di quel giorno speciale che
più nulla spaventa.
Sei TU.

 

0
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 08/06/2016 14:29
    Molto piaciuta, ma snellendola un poco avrebbe acquistato molta più grazia.

4 commenti:

  • Sergio. A. il 28/07/2012 01:03
    molto bella, sarei curioso di sapere cosa rappresentano queste bestie blu ed arancioni, non so perché ma sembrerebbe un amore consumato fra i banchi di scuola
  • Anonimo il 12/04/2010 18:05
    bravo...è bellissima questa poesia...
  • mircalla broglio il 10/03/2010 16:44
    Bestie blu ed arancioni... semplicemente unica.
  • Anonimo il 10/03/2010 09:16
    Matteo...è bellissima questa poesia...
    complimenti!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0