accedi   |   crea nuovo account

Schianta l'umore

Appena un mormorio l'aria felina
sembra danzare tra veli e sabbia
senza confini.

Ora a pensar con velleità
non ha più senso sognar dei cieli
gli arcobaleni
quando i colori nascono ovunque
se tu lo vuoi.

Anche nel grigio più scuro e buio
vedrai l'arancio e nel carbone
l'azzurro chiaro risplenderà
negli occhi tristi forte candore
ti abbaglierà.

Ma il vizio aggrava l'aria
addio sereno anche stavolta
è l'ombra antica che non la smette
disarma il sole e la sua luce.

Schianta l'umore a logorare
pensiero reduce dell'eco insano
che voce nota mai si disperde
nemmeno a sera per riposare.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0