PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Momenti

Ci sono momenti
momenti
infiniti come il mare
prendono l'anima
in un vortice di vita e morte
e vita
nuotare al largo
dove l'orizzonte è un cerchio
la scelta della riva
un raggio
uguale all'altro
inganno
nella geometria della vita
solo raggi disuguali
ogni scelta ha un suo futuro
come ogni madre un figlio

ma oggi ho
le calze rotte
vado a piedi nudi
per nasconderle
e sento già che brucia
l'asfalto di periferia
di vetri amianto
e sassi consumati
dai giochi dei bambini
di breccia bianca
dietro il mio cammino
lentamente
si fa polvere di cemento
e poi terra
finalmente terra rossa

sento forte
lo stacco tra
i due mondi
e salto
dalla tela di un film
dalla celluloide
alla vita

nelle zolle da affondare
terra umida e calda
come una madre
accoglie ferite
rigenera il sangue

e scelgo di restare
avvolto
in questa terra
a guardare
quel grande mare immenso
che da qui
sembra un arco
mare mutilato
orfano del suo infinito
smarrito
nella celluloide
di un film
incastrato
nel cemento di
periferia.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Carlo Diana il 15/10/2006 23:34
    grazie davvero per igiudizi e consigli. Io spesso sono avaro e non ripago adeguatamente.
  • Ivan Iurato il 15/10/2006 02:23
    A me è piaciuta, ed ad essere sincero è una delle più belle cose tue che ho avuto il piacere di leggere.
    Certo non è perfetta.
    Sempre a mio giudizio, sia chiaro...
    ad esempio quando ripeti dei vocaboli, sarebbe meglio enfatizzarli, staccandoli, ad esempio, con dei segni di punteggiatura(tipo - trattini per intenderci).
    ne acquisterebbe in senso e in scorrevolezza... per il resto alcune immagini(bellissime, fra l'altro)sono rese un po' troppo a mo' di prosa... ma forse è solo una mia impressione, perche' alla fine il tuo testo scorre ed appaga, e merita in pieno il dieci che ti ho dato come voto.
    Bravo,
    a rileggerti!
  • alberto accorsi il 14/10/2006 23:41
    Non mi convince, mi pare un po' troppo "diluita".

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0