PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Concerto

La mia vita, un concerto
Le tua mani da pianista
dirigono l'orchestra della mia vita
sui miei fianchi, sul mio cuore
Io, nota più acuta, stridula, greve, stonata
Rincorrendo spartiti di vita
uscendo dalle righe
dai toni
fuori dagli spazi
Sfumature che contrastano con la tua lirica
Io, musica pop sfacciata e invadente
Le tue mani da pianista
ancora una volta
mi dirigono
nella giusta direzione

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Francesco // il 09/06/2010 19:35
    La musica e l'amore, due cose che son sempre andate a braccetto. Brava!
  • Barbara Scarinci il 14/03/2010 21:46
    Bella questa similitudine, la tua vita un pianoforte e mani che sapienti che ne tracciano la giuta via!!! Molto bella Laura!!
  • Auro Lezzi il 14/03/2010 12:26
    Io ti vedo come uno di quei bei piani lucidi e romantici a coda lunga
  • Ugo Mastrogiovanni il 14/03/2010 11:41
    È rara la disponibilità di una donna a farsi conoscere nel suo intimo, quasi sempre per pudore e spesso per la difficoltà testuale. La Marchetti lo fa, riesce nell'intento usando una razionalità lessicale e una classe così speciale da trasformare le sue confessioni in poesia. Mi sei piaciuta ancora una volta Laura, bravissima.
  • loretta margherita citarei il 14/03/2010 09:25
    bella musica ne vien fuori, piaciuta

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0