accedi   |   crea nuovo account

L'infinito nel presente a Beslam

Nel supermarket
in fondo alla via
vado a far spesa
con fil di speranza.

Scaffali grigiastri,
vuoti e scoloriti
si parano davanti,
senz'alcuna utilità.

Effigi metalliche,
in duplice assetto
mostrano i segni
dell'oblio del cuore.

Cercavo un futuro
per gli 80 bambini
ed un rifugio sicuro
per tutti i randagi.

Cercavo sorrisi
mentre vagavo
tra luci spente
e nessun prezzo.

Assenza d'odori,
carenza totale,
neanche un insetto
od un resto vitale.

Non c'è nessuno,
le casse son chiuse
e la mia sicurezza
svanisce improvvisa.

Non c'è da comprare
ne pane ne sale,
né voglia di vita,
né donna ideale.

Tutto perduto,
andato a male,
sommerso nel fango
del nostro tempo.

Solo polvere
e vecchi ricordi
ed assenza di voglie
in questo presente.

Giro il carrello,
l'ultimo sguardo,
guadagno l'uscita
e scappo lontano.

La vita addosso
non è sopportabile,
è la voglia del fosso
il nuovo gran desiderio!

 

l'autore Auro Lezzi ha riportato queste note sull'opera

La scrissi quel giorno... Senz'altro il giorno più nero dell'anno... Il giorno in cui furono bruciate le ali agli angeli... È una poesia amara, forse neanche bella...
Ma che amo troppo, ogni volt


0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Anonimo il 14/03/2010 17:53
    Complimenti Auro.. molto bella.. sentita
  • Anonimo il 14/03/2010 11:46
    La poesia è amara e bella. Hai un potere incredile di lasciare il segno senza però travolgere chi leggie. Profondamente leggero in tutto quello che scrivi. Un caro saluto.
  • karen tognini il 14/03/2010 10:35
    Bravissimo Auro... scritta con grande classe... fa riflettere!
    buona domenica...
  • Anonimo il 14/03/2010 09:33
    Angosciante... ma non poteva essere scritta meglio!
    un abbraccio forte forte
  • laura marchetti il 14/03/2010 09:28
    Bellissima poesia la tua, che fa riflettere IL VUOTO di sentimenti di amore di vita... se capiti in quel di Pesaro... passa a trovarmi alla cassa ci sono sempre io!!!
  • loretta margherita citarei il 14/03/2010 09:20
    poesia che fa riflettere, si fugge dalla desolazione, bella auro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0