username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Naviganti

Io sono mozzo e capitano di questa fragile barca,
ho pensieri come vele
e l'anima mia è il vento che sospinge

non ho esperienza di navigazione
ma una certezza mi conduce,
seguo la polare e lei mi condurrà dove dovrò arrivare

ho attraversato torrenti tumultuosi,
mai mi sono arreso alle incertezze,
e nelle tumultuose acque del fiume vita
mi son gettato con sfrontatezza
che solo gioventù può elargire

sento l'arroganza della sicurezza
lentamente tramutarsi in consapevolezza,
e i remi miei affondo in queste scure acque,

ho lottato strenuamente contro rapide insidiose,
son stato trascinato da cascate impetuose,
e lungo gli argini nessun approdo,

ma nelle serene notti seguivo il grande carro
e puntavo la mia vita a quella stella solitaria
custode di segreti millenari

una luce all'improvviso e un passeggero sulla barca,
nell'anima un vento nuovo anima,
e i miei pensieri si son gonfiati
di una luce tiepida e leggera

ed ora profumo di salsedine c'inebria,
non v'è più bisogno di remare,
il mare aperto è calamita che ci attira
e tra le sue chiare acque ci immergeremo.
Non più capitano e passeggero,
ma due anime con un unico pensiero

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Anonimo il 15/03/2010 19:11
    Non più capitano e passeggero,
    ma due anime con un unico pensiero...

    Bravo bravo e bella poesia... sempre innamorato e felice!! Questo è bello!!!
  • Anonimo il 15/03/2010 18:35
    Quando scrivere diventa poesia non c'è bisogno di commentare, ma soltanto di lasciarsi trasportare dai versi. Complimenti!
  • Anonimo il 15/03/2010 17:41
    Bellissima
  • loretta margherita citarei il 15/03/2010 17:17
    bellissima, capitano super coraggioso, bei versi cesare. sorbole!
  • Anna G. Mormina il 15/03/2010 15:13
    ... bellissima!... nel grande mare della nostra vita, l'incontro con qualcuno che allieta la nostra 'navigazione'... bè Cesare, vedo che in dolcezza, mi batti alla grade!!!
  • Salvatore Ferranti il 15/03/2010 13:18
    cinque stelline... poesia densa d'immagini ed emozioni
  • Simone Scienza il 15/03/2010 12:59
    Le ultime tre strofe conducono verso un luminoso oceano di speranza.
    Cesare, un lunedì col vento in poppa.
  • Vincenzo Capitanucci il 15/03/2010 12:48
    Bellissima Cesare... siamo mozzi e capitani... delle nostra vita... finchè non ci si inebria... e con un'altra Anima... si forma un unico pensiero... d'Amore...

    Parola di Capitano... lol...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0