PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Polvere di stelle

Vorrei tender la mia mano
per aiutare chi soffre,
ma nessuno risponde
al mio bisogno di donare.

Sono solo in questo mare
di silenzio,
dove la gente, passa,
ti sfiora
e non ascolta la mia voce.

Guardo le mie mani vuote,
solo le mie orecchie sentono
le voci di chi chiede aiuto.

Prendo allora dal firmamento
una stella cometa,
raccolgo nelle mie mani
un poco della sua polvere argentata
e aiutato dal vento
la spando su tutti coloro
che hanno bisogno d'amore.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 22/04/2010 20:13
    Poesia profonda che denota la tua sensibilità.
    Ciao...
  • maria caputo il 16/03/2010 16:54
    Bravo Marcello, bisogna sempre tendere la mano a chi soffre...
  • Anonimo il 16/03/2010 14:32
    Molto bella, scorrevole e significativa.
  • loretta margherita citarei il 16/03/2010 09:38
    bella la tua grande sensibilità piaciutissima fratellone

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -