PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

A Caccia d'idioti

Quando la selvaggina
finiva dritta in cucina,
succulento pasto,
era giusto andare
nulla v'era di guasto

Ora s'imbraccia il fucile
sol per esser virile.

Quanto sei bravo primate
quando fai 'ste ca.. ate.

E se domani i pennuti
tutti insieme risoluti
sganciassero bombe di guano,
cosa faresti brutto idiota
lì con l'arma in mano?

"Vado a caccia
vado a caccia",
di colpo tutto serio
con la m.. rda in faccia.

Ora,

se proprio hai cartucce
pronte da sparare,
tira fuori l'arnese
che hai tra le gambe
e comincia a menare,
basta idee strambe
branco di femminucce.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • Simone Scienza il 17/03/2010 17:21
    Grazie bella gente, un abbraccio grosso grosso
    Sim.
  • Cinzia Gargiulo il 16/03/2010 23:52
    Sempre originale il tuo stile.
    Bravissimo Simone!...
  • vasily biserov il 16/03/2010 17:54
    la caccia è una delle prime attività dell'uomo e soddisfa un bisogno primario dell'uomo, quello dell'alimentazione, della sua stessa esistenza... se è per questi fini io la trovo giusta, ma se è solo per soddisfare un suo capriccio non la trovo opportuna... piaciuta lo stesso!
  • loretta margherita citarei il 16/03/2010 16:38
    La caccia è antica quanto l'uomo, ma abbattiamo anche le riserve di caccia, le riserve alimentari di cacciagione, i veleni sparsi sugli alberi e sui campi, che più dei cacciatori uccidono gli animali, piaciuta molto
  • Anonimo il 16/03/2010 16:02
    Caro, Fabio. Ci sono tipi di caccia, come quella al cinghiale, che hanno una ragione accettabile di esistere e purtroppo, anche nel nostro paese, specie al sud, parecchi lo fanno ancora per mangiare. Per il resto concordo che la madre degli imbecilli è sempre incinta come dice Daniela e come ho già detto sotto.
  • Anonimo il 16/03/2010 15:58
    Lo sai vero Simone che la loro mamma è sempre, sempre incinta e ce ne sono così tanti, di idioti!!! Ma mi hai fatto ridere immaginando tanta ma tanta m... a sulla loro faccia!!
    Grazie, riesci sempre a farmi sorridere, peccato che il senso di questa poesia dovrebbe farmi piangere!! Per solidarietà con gli.. uccelli!!
  • tania rybak il 16/03/2010 15:45
    in principio nemmeno le bestie erano feroci, ci sono diventati subbendo le violenze atroci, ma quando tu ci vai a caccia di i... e da boschi gli cacci, facci la multa, ma non usare le parolacce...
  • Fabio Mancini il 16/03/2010 15:35
    Ti vedo come il rivoluzionario non degli uccelli, ma della selvaggina! Purtroppo quello che dici è vero: c'è gente che va a caccia con i pallettoni non per portare qualcosa da mangiare a casa, ma per la (presunta) soddisfazione di compiere delle stragi. Forse sarebbe il caso di dire che non c'è un limite all'idiozia e per censire gli idioti non basterebbero gli uffici anagrafici. Buona l'argomentazione delle bombe liquide naturali. Speriamo che i volatili ti ascoltino. Ciao, Fabio.
  • Anonimo il 16/03/2010 15:08
    Si pienamente daccordo anch'io, odio la caccia... anche se in sincerità non posso negare che alcuni piatti di selvaggina siano esageratamente sfiziosi, almeno per il mio palato.
    Abbiate pietà di me!
    Bravo Simone ciao, B. Roses.
  • Anonimo il 16/03/2010 13:11
    Accidenti, non ti facevo così deciso... ma sono d'accordo con te!
  • Anonimo il 16/03/2010 12:18
    In tanti paesi (anche in Italia), cacciano e pescano ancora per mettere qualcosa sul tavolo e non condanno nemmeno chi va a caccia rispettando ligiamente le regole. Mio padre andava a caccia con il cane e quando aveva preso giusto due fagiani da mangiare a pranzo (frutto di una quindicina di chilometri di boschi a piedi), se ne tornava a casa. Del resto mangiamo tacchini, polli e ogni animale possibile e immabinabile. Se non facessero le battute al cinghiale, codeste bestiole devasterebbero completamente il lavoro di un anno, dei contadini, tanti come sono. Poi ci sono tanti imbecilli che odio. Come quelli che fanno il tiro a segno ad uccellini che pesano cinquanta grammi. Io, a quelli... il tiro a segno, lo farei sulle chiappe. Concordo che hai scritto molto bene, come sempre.
  • laura marchetti il 16/03/2010 11:40
    MILLE APPLAUSI PER TE!!! PER IL CONTENUTO E.. LA SPLENDIDA FORMA!!
  • karen tognini il 16/03/2010 11:23
    Cesare.. ha detto tutto... GRANDE SIMO... sei un mito!!!!!!!!!!!!!!
  • cesare righi il 16/03/2010 10:55
    sono onorato e felice di non essere cacciatore
    e se lo fossi stato la tua poesia mi avrebbe proprio... colpito...

    per quanto riguarda gli idioti... non sono una razza in via d'estinzione...
    Ciao Simo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0