username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nuovo giorno

Dallo schermo bianco della finestra
la luce prepotentemente entra
come raggio laser
a ferire gli occhi
che bruciando rimangono a metà, piccoli schermi
fra il sonno e il risveglio
Il sogno sfuma e prepotente si delinea il giorno
la realtà, la vita
alla finestra ti aspetta
la voce metallica di una sveglia
spezza definitamente la linea del sonno
che si sconnette
il sogno come fantasma sopreso fugge,
a cercare la notte
Gli occhi restano socchiusi, feriti dal laser di luce
dallo schermo del sogno si aprono
a quello schermo bianco
la finestra, cinema, dove come tutti i giorni
si proietta la vita
un altro giorno da scrivere, da interpretare
un altro giorno
va a incominciare...

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 17/03/2010 12:20
    Giorni sempre uguali, ma sempre diversi!
  • loretta margherita citarei il 17/03/2010 11:42
    bei versi complimenti, piaciutissima
  • Simone Scienza il 17/03/2010 10:36
    Metafore efficaci, descrizioni mirate... a puntamento laser
    Riflessioni davvero affascinanti, mi ci rivedo
  • Salvatore Ferranti il 17/03/2010 10:07
    splendida anche questa... sei una brava autrice... molto in gamba

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0