PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Da Napoli a Lanciano

Cinque ottobre degli anni '40
l'Italia non è un paese, il Belpaese è un cimitero
e se è un paese, ci sono solo masnada di nazisti.
Nel Sud l'insurrezione è la sua Resistenza
è la ribellione del popolo, ora senza classi.
Intanto a Lanciano c'è l'entusiasmo delle eroiche
giornate - Napoli si rende onore ma muore e la
morte non vede e non sente, la morte è sempre
stata la paura e allo stesso tempo il
coraggio di reagire per evitarla-
dietro quelle Torri Montanare il teutonico è
più incisivo che mai, più cinico che cattivo
e la contesa della gente corre oltre le ventose
nuvole per la difesa della roba, verso il
fuggire della sorte che coincide con la morte.

Chi vorrà ricordare Nicolino, Trentino, Vincenzo,
Pierino e i partigiani, i resistenti, le mogli
e i figli, anime del paese che si gettano nel nero pozzo
ove il candido futuro non intravede il suo destino.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Salvatore Mercogliano il 22/03/2010 23:12
    Sai, studiando la storia partigiana ho scoperto che un mio vecchio parente era capopolo di nola nell'insurrezione contro i nazisti ma ucciso in un sabotaggio.
  • nicoletta spina il 22/03/2010 23:07
    Bravo Salvatore!! Mi unisco a questo bellissimo scritto per ricordare i miei zii partigiani, fucilati dai nazisti a Venezia nel '44 all'età di 19 anni, erano due dei Sette Martiri, ed io sono molto orgogliosa di loro.
    È molto lodevole che un ragazzo giovane come te ricordi e scriva in nome della memoria partigiana. Grazie.
  • Anonimo il 22/03/2010 14:32
    Sei sicuro di avere solo 16 anni?. Informati, il tuo spirito ribelle ha già vissuto, forse nascosto tra i monti. Ciao
  • denny red. il 18/03/2010 03:38
    bella scritta bene piaciuta!!! bravo
  • Vincenzo Capitanucci il 17/03/2010 21:37
    Il Belpaese..è un cimitero... ieri come oggi...

    Sempre occhi aperti... Salvatore...
  • loretta margherita citarei il 17/03/2010 16:24
    giornate eroiche, però questa tua, a differenza delle altre, m'appare più un racconto che una poesia.è comunque bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0