username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sphera

Accosto sguardi
su seni puliti
che culle d'argento
accolgono bocche
e sul lembo di in pensiero di mare
intreccio fibre di pelle.
Sono perle sgranate a sussurri
i cieli acquamarini
trovati nei tuoi occhi...
anime naviganti
fiammelle piccole
di luci più chiare...
frutti maturi
su terre assolate scolpite nel vento.

Echi tra note di piano.

Piano...
più piano.

Ed ecco che l'ondulare increspato
di un suono liquido
e puro
è scivolare di te
nel mio tempio di note
dove palpiti
fioriti di labbra
dissetano il giorno che brucia
sigillando il rosso solare
nel suo taciturno cadere.

 

0
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Floriano Crescitelli il 03/03/2016 12:34
    Ovazione di gesta esplicitamente sessuali, netta ed elegante nella sua forza.

7 commenti:

  • Sergio Fravolini il 14/08/2010 10:11
    Una visione spettrale dell'amore.

    Sergio
  • Adamo Musella il 19/03/2010 23:19
    L'anima prende la parola e le sue si leggono su terre assolate scolpite ne vento. molto bella Elena. baci.
  • Antonio Fronte il 19/03/2010 16:06
    Componimento delicato e suggestivo.
  • Aedo il 18/03/2010 18:10
    La poesia rappresenta uno sguardo introspettivo sull'amore, perché solo attraverso di esso si possono ritrovare gli slanci dei sogni, l'incanto dei momenti infiniti, la ricerca di un "quid". Nella tua composizione mi sono pienamente ritrovato. Bravissima!
    Ignazio
  • Anonimo il 18/03/2010 14:34
    Una passione che affiora lenta e graduale fino alla bella chiusa finale!
  • Salvatore Ferranti il 18/03/2010 12:16
    piacevolissima lettura. davvero molto bella...
  • loretta margherita citarei il 18/03/2010 09:12
    scritta magistralmente, gran bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0