username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Male oscuro

Un solo ingresso
c'è nella tua stanza
che vorrei piena di luce
con pareti brillanti.
Nella tua stanza
c'erano finestre,
ma Dio le ha murate
per farti prigioniera.
Si sciolgono in lacrime,
i pensieri d'una vita
e tu a sognare
i sogni degli altri.
Il cuore vorrebbe volare,
ma solo le nostre parole
a farlo librare.
Male oscuro!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

17 commenti:

  • Francesca La Torre il 04/04/2010 08:20
    Con quale maestria di poeta, riesci a parlare del :male oscuro:, bravo, mi e' piaciuta molto.
  • alice costa il 23/03/2010 17:21
    .. impotente... mi sono sempre sentita impotente di fronte all'alunno affetto da schizofrenia, personalità multipla o altri disturbi mentali... troppo lunga, difficile e complessa la discussione qui sugli insegnanti di sostegno che anno dopo anno si ritrovano meno ore... in classe sola con 25 alunni... non puoi fare altro che sederti accanto... e provare con dolcezza ad entrare nel suo mondo.. io non so chi abbia murato. le sue finestre... non conosco risposte... continuo impotente a chiedermi perchè ...
  • denny red. il 22/03/2010 01:55
    PREGA PER NOI MADRE DI DIO
  • karen tognini il 19/03/2010 07:37
    Molto bella... mi viene in mente la depressione... e un lobro di Cassano... famoso pschiatra", Liberati dal male oscuro"!
    Speriamo... passi presto!
  • Fabio Mancini il 18/03/2010 23:46
    Il dott. Franco Basaglia ebbe l'umanità di far chiudere i manicomi, perché sosteneva che i malati mentali dovevano vivere in condizioni più umane, non reclusi come criminali, ma inseriti nel tessuto sociale. Ora, tu che ti intendi di fiabe e di racconti per i bambini, ci dici che basterebbe una preghierina per superare (?) un disturbo mentale? Come non averci pensato prima? Eppure la soluzione era a portata di mano! 235 anni di studi, di ricerche, di saggi scientifici, di sperimentazioni e di cure, gettati senza senso, quando i problemi come la schizofrenia, la depressione, o il problema delle personalità multiple, potevano essere risolti entrando in una chiesa? E magari curati da un esorcista! È Dio che mura le finestre, non l'uomo, quando ci sono certe patologie di cui non conosci l'esistenza. Avere fede, non significa credere nelle guarigioni, o nei miracoli. Questo è fideismo, miracolismo, magia! Se vuoi insegnare qualcosa, fallo con i tuoi bambini. Ciao, Fabio.
  • tania rybak il 18/03/2010 22:35
    Dio non mura mai le finestre, ma lascia a te la scelta se lasciarle chiuse o aprire al male oscuro, che è tanto buggiardo e cerca di convincerti del contrario, non credere mai alle sue menzogne... le risposte di DIO sono scritte nella sua parola, cercale e troverai le risposte... i disturbi mentali invece se è possibile vanno superati con la preghiera e con la fede...
  • Fabio Mancini il 18/03/2010 18:28
    Un grazie a voi. Tutti avete detto cose giustissime, certo chi vive in prima persona taluni disagi ha potuto mettere in rilievo gli aspetti più particolari. Voglio solo aggiungere che seppur per male oscuro, molti lo interpretano come la depressione, nella mia composizione faccio riferimento a qualsiasi disturbo mentale, ancor oggi visto dalla gente come un tabù. Un abbraccio collettivo, Fabio.
  • cesare righi il 18/03/2010 18:28
    Bravissimo Fabio, non avresti potuto chiuderla che così.
    Mi è piaciuta la riflessione... e tu a sognare i sogni degli altri...
    quando sei a quel punto è proprio la fine.
    Da 5st
  • B. S. il 18/03/2010 18:27
    A volte può essere solo stanchezza dell'anima...
    Un bacio.
  • francesca cuccia il 18/03/2010 17:20
    Il male viene superato, col tempo e fatica ascoltando il cuore si sconfigge il dolore, bravo.
  • Anonimo il 18/03/2010 13:50
    Purtroppo è qualcosa che si tende sempre a sottovalutare o addirittura ad ignorare. Io lo definisco il male delle persone ipersensibili. Chi ne ha sofferto conosce e comprende questi meccanismi e la solitudine morale in cui è costretto a vivere.
  • Dolce Sorriso il 18/03/2010 13:09
    ci vuole tanto amore e pazienza per affrontare questo oscuro male...
    se ne può uscire ne sono certa...
    non dico altro...
    bella la poesia
    smack
  • Anonimo il 18/03/2010 12:49
    Purtroppo, certi mali oscuri vengono considerati mali da trascurare e spesso chi ne soffre viene accusato di aver un brutto carattere, di essere indolente ed è pioggia sul bagnato. Dire ad un depresso che è introverso e deficità di volontà è come piantargli un coltello nel cuore ed è la maniera migliore per far sì che non guarisca mai più, quando va bene e non vado avanti. Grazie per questa poesia da cinque stelle, Fabio.
  • Salvatore Ferranti il 18/03/2010 11:46
    molto apprezzata questa poesia...
  • marcella vitelli il 18/03/2010 10:08
    Tristemente bella Fabio... Un abbraccio.
  • Anonimo il 18/03/2010 09:12
    Fabio un male oscuro che ti preclude ogni possibilità di vivere...
    bella e dolorosa, introspezione dovuta ma di cui si farebbe volentieri a meno, vero??
    Ti abbraccio...
  • loretta margherita citarei il 18/03/2010 09:05
    bei versi, anche se penso che Dio non muri le finestre, ma siamo noi che le muriamo, ben scritta bravo amico super caro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0